+39 049 836 4121

variazioni della funzione vagale indotte dallagopuntura in pazienti con depressione uno studio preliminare controllato con sham agopuntura mediante aghi a pressione

Per studiare gli effetti biologici dell’agopuntura sulla depressione abbiamo ipotizzato che l’agopuntura eserciti il suo effetto antidepressivo mediante una neuromodulazione, dal basso verso l’alto, della disfunzione autonomica nella depressione. I partecipanti hanno ricevuto l’agopuntura  con aghi a pressione (PN) per 72 ore continuativamente in forma di sham-agopuntura.…

Leggi tutto

lefficacia e la sicurezza dellauricoloterapia applicata nelle strutture di primo livello in pazienti affetti da dolore cronico alla colonna ad etiologia non specifica uno studio mul

BACKGROUND: il dolore cronico muscolo-scheletrico della colonna vertebrale (cervicale, toracica o lombare) affligge un elevato numero di soggetti e può limitarne le attività quotidiane. L’obiettivo dello studio è stato quello di valutare l’efficacia e la sicurezza dell’auricoloterapia in pazienti affetti da dolore alla colonna vertebrale ad eziologia non specifica.…

Leggi tutto

la digitopressione auricolare e in grado di modulare la soglia del dolore

L’impiego della stimolazione auricolare per il trattamento del dolore affonda le radici nella Medicina Tradizionale Cinese (MTC). I metodi di stimolazione auricolare sono sostanzialmente l’agopuntura, l’elettroagopuntura e la digitopressione che si ottiene posizionando semi principalmente di Vaccaria, su specifici agopunti auricolari.…

Leggi tutto

lagopuntura sui punti omotopici esercita effetti duplici sulla motilita della vescica nei ratti anestetizzati

Premessa: nella medicina Cinese gli effetti duplici sugli organi bersaglio sono considerati una caratteristica primaria dei punti di agopuntura. I punti di agopuntura possono essere classificati in eterotopici o omotopici a seconda dell’innervazione segmentale spinale: i punti di agopuntura omotopici contengono fibre afferenti allo stesso segmento spinale dal quale partono le fibre efferenti che innervano gli organi bersaglio viscerali, i punti di agopuntura eterotopici sono quelli in cui i segmenti spinali dai quali partono le fibre innervanti gli organi bersaglio viscerali sono diversi rispetto ai segmenti spinali in cui arrivano i segnali afferenti.…

Leggi tutto

effetto dellauricoloterapia sulle irregolarita mestruali in pazienti con sindrome dellovaio policistico in soggetti con eta compresa tra 18 35 anni a isfahan nel 20

BACKGRAUND: La sindrome dell'ovaio policistico è uno dei più comuni disturbi endocrini con una prevalenza del 5-10% nelle donne. Questa sindrome è una delle cause principali dei disordini mestruali e viene trattata farmacologicamente e non. Questo studio ha lo scopo di verificare l’effetto dell’auricoloterapia nei confronti del trattamento farmacologico nei disturbi del ciclo mestruale nelle ragazze con sindrome dell’ovaio policistico.…

Leggi tutto

effetti dellagopuntura esercizi di core stability e treadmill nel trattamento del paziente con ernia discale post chirurgica un case report clinico

Scopo dello studio è verificare l’efficacia dell'agopuntura, di un programma di esercizi di core – stability e del treadmill in pazienti con ernia discale post – chirurgica.
E' stata trattata una paziente di 34 anni con ernia discale in esiti di duplice intervento a livello dei dischi del rachide lombare; è stato effettuato un trattamento con agopuntura, esercizi di core – stability e treadmill.…

Leggi tutto

USO DEI PUNTI jia ji DOPO MANIPOLAZIONE VERTEBRALE

Come a tutti è noto la Scuola di medicina manuale dell’ AIRAS utilizza le tecniche manipolative della Scuola parigina di Maigne.
Seguendo rigorosamente il modello scientifico e ricordando il decorso discendente della ramo dorsale (o posteriore) dei nervi intercostali e dei rami lombari spesso l’emergenza della radice è spostata di 2-3 segmenti più in alto rispetto alla sede del dolore o della cellulalgia.…

Leggi tutto

DOLORE NEUROPATICO IN LESIONE DEL PLESSO BRACHIALE TRATTATA CON AURICOLOTERAPIA ED ELETTROAGOPUNTURA.

Introduzione. Uomo di 81 anni con lesione del plesso brachiale da ematoma arterioso acuto in sede ascellare dopo posizionamento di endoprotesi aortica in aneurisma permagno dell’aorta addominale sottorenale con accesso vascolare per via femorale bilaterale (introduzione della protesi aortica con prolungamento iliaco femorale bilaterale) e ascellare sinistro (introduzione di stent a livello delle arterie renali).…

Leggi tutto

A PROPOSITO DI SACRO-ILIACA

Visto l’interesse suscitato dall’articolo apparso sulle ultime News dall’Airas “Ma la sacro-iliaca fa veramente male ?”, ritorniamo con piacere sull’argomento ,cercando di arricchirlo  con  qualche  altra considerazione, sperando così  di dare risposte più precise  ai nostri lettori.
A proposito di dolore e articolazione sacro-iliaca, resta ben inteso che un certo numero di patologie organiche possono interessare le Articolazioni Sacro-Iliache (ASI) e manifestarsi con un dolore locale,sia esso di natura infiammatoria,come nella spondilite anchilosante e altre spondiloartropatie, sia esso di natura infettiva o tumorale; bene, in tutte queste situazioni il contesto clinico, le indagini radiografiche complementari e gli esami emato-chimici, ci consentono  di giungere ad una diagnosi abbastanza precisa.…

Leggi tutto

UN CASO DI “CUTANEOUS NERVE ENTRAPMENT” CON DOLORE DELLA PARETE ADDOMINALE IN UN ANZIANO

Case report. Un anziano signore di 72 anni soffriva di dolore addominale (quadrante superiore destro) da circa 8 mesi. 28 anni prima era stato operato di colecistectomia. Tutti gli approfondimenti diagnostici (ecografia, gastroscopia, colonscopia) effettuati avevano escluso cause di dolore intraaddominale.…

Leggi tutto

effetti preventivi dellattivita fisica regolare sul declino cognitivo e sul rischio di demenza con lavanzamento delleta

Con l’avanzamento dell’età la funzione cognitiva è compromessa ed aumenta il rischio di demenza a causa di  normali o patologiche alterazioni neuronali corticali e subcorticali.
Sono state intraprese ricerche significative, in particolare negli ultimi dieci anni, per analizzare gli effetti preventivi dell’esercizio fisico sul declino delle funzioni cognitive e sul rischio di demenza ( ad es.…

Leggi tutto