+39 049 836 4121

CONFRONTO FRA LA MANIPOLAZIONE VERTEBRALE LA FARMACOTERAPIA E LA GINNASTICA GUIDATA DOMICILIARE NEL TRATTAMENTO DELLA CERVICALGIA ACUTA E SUB ACUTASTUDIO RANDOMIZZATO

BACKGROUND:il dolore di origine meccanica al rachide cervicale è una condizione comune che colpisce circa il 70% delle persone in qualche fase  della loro vita.  Per guidare la scelta della terapia per il dolore cervicale acuto e subacuto esistono poche ricerche.
OBIETTIVO: Determinare l’efficacia relativa della terapia manipolazione spinale (SMT), dei  farmaci, e dell’esercizio guidato domiciliare (HEA) per il dolore cervicale acuto e subacuto sia a breve che  a lungo termine.
DESIGN: studio randomizzato e controllato. (ClinicalTrials.gov numero di registrazione: NCT00029770) mpostazione: 1 centro di ricerca universitario e 1 clinica per la gestione del dolore in Minnesota.
PARTECIPANTI: 272 persone di età compresa tra 18 e 65 anni che aveva un dolore al collo non specifico da 2 a 12 settimane.
INTERVENTI: 12 settimane di SMT, farmaci, o HEA. Misure: L’esito primario era il dolore dei partecipanti misurato a 2, 4, 8, 12, 26 e 52 settimane dopo la randomizzazione. Misure secondarie erano disabilità auto-riferita, miglioramento globale, uso di farmaci, soddisfazione, stato di salute generale (Short Form-36 Indagine sulla salute in scale di salute fisica e mentale), e gli eventi avversi.  Valutazione in cieco dei movimenti del collo è stata effettuata a 4 e 12 settimane.
RISULTATI: Per il dolore, SMT aveva un vantaggio statisticamente significativo rispetto al farmaco dopo 8, 12, 26, e 52 settimane (p <= 0.010), e HEA era superiore alla terapia a 26 settimane (p = 0,02). Non ci sono importanti differenze nel dolore sono stati trovati tra SMT e HEA in qualsiasi punto nel tempo. I risultati per la maggior parte degli esiti secondari erano simili a quelli di outcome primario.
LIMITAZIONI: i partecipanti e somministratori di terapia non potevano essere valutati in cieco.  Criteri non specifici per definire le differenze di gruppo clinicamente importanti erano prespecificatio disponibili dalla letteratura.
CONCLUSIONI: Per i partecipanti con dolore cervicale acuta e subacuta, SMT è risultata più efficace dei farmaci sia nel breve e lungo termine. Tuttavia, alcune sessioni didattiche di HEA portano a risultati simili . Fonte Primaria di finanziamento: Centro Nazionale per la medicina complementare e alternativa, National Institutes of Health.

Bronfort G, Evans R, Anderson AV, et al. Spinal manipulation, medication, or home exercise with advice for acute and subacute neck pain: a randomized trial. Ann Intern Med. 2012 Jan 3;156(1 Pt 1):1-10. (Original) PMID: 22213489

Commento:Nel ringraziare l’amico Giacomo Carpenito per avermi fatto pervenire  questo lavoro originale, scrivo di seguito le mie considerazioni.
Dal lavoro c’è  conferma dell’efficacia della terapia manipolativa nella patologia dolorosa meccanica ma  anche della difficoltà di condurre in modo omogeneo lavori scientifici validati.
Come di consueto non compaiono riferimenti al tipo di manipolazioni condotte ed ai livelli d’intervento. Per il luogo di lavoro e per le numerose sedute deduco che si trattasse di manipolazioni chiropratiche. Orbene, se questo è il risultato chiropratico, per chi segue la scuola di R. Maigne ci sarà il vantaggio di ottenere gli stessi risultati, ma in minor tempo e con più sicurezza.

A cura di: Stefano Alzeni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *