+39 049 836 4121

Corso Riflessoterapia – Agopuntura

Corso di Riflessoterapia – Agopuntura e Tecniche Complementari 2017-2018

L’orientamento della Scuola, nata nel 1986, è stato da subito ad impronta riflessoterapica, ovvero secondo i dettami della Medicina Scientifica. Abbiamo dato la possibilità al medico di imparare l’agopuntura senza abbandonare il suo patrimonio di conoscenza per abbracciare la medicina tradizionale cinese, tautologia adatta, per definizione, alla formazione culturale cinese del medico scalzo.

 

Docenti Airas

 

Nel contempo la nostra Scuola, negli anni, ha finanziato più di 100 protocolli di ricerca, promosso congressi ed incontri di studio per verificare l’efficacia di un complesso di tecniche riflessoterapiche: agopuntura, auricoloterapia, posturologia, terapia neurale ed altre.
La riflessoterapia è un’insieme di tecniche di stimolazione fisica, anche molto diverse fra loro, ma con la comune caratteristica di utilizzare riflessi con valenza terapeutica. E’ una nuova cultura che intende valorizzare i meccanismi di difesa naturali dell’organismo, sia che necessiti una loro stimolazione, oppure una loro modulazione.

Essendo i fondatori ed i docenti principali della Scuola di estrazione anestesiologica il nostro corso è particolarmente incentrato sulla terapia e sulla riabilitazione del dolore. Nel corso degli anni si è sviluppato anche un approccio integrato alla diagnosi ed alla cura di sindromi e malattie.

Informazioni e Modalità di Iscrizione

Orario del Corso di Riflessoterapia Agopuntura

  • 1° seminario: 13 – 15 ottobre 2017
  • 2° seminario: 24 -26 novembre 2017
  • 3° seminario: 12 – 14 gennaio 2018
  • 4° seminario: 16 – 18 febbraio 2018
  • 5° seminario: 16 – 18 marzo 2018
  • 6° seminario: 20 – 22 aprile 2018
  • 7° seminario: 8 – 10 giugno 2018
  • 8° seminario: 14 – 16 settembre 2018

 

Il corso è stato rinnovato con un lavoro impegnativo intrapreso per migliorare sempre più la didattica, implementare l’organico dei docenti, sia per la parte teorica che pratica, ed essere ancora più incisivi nell’offerta formativa.

Questo processo di costante riqualificazione contraddistingue da sempre la formazione promossa dalla nostra Scuola; è diventato poi ancor più significativo da quando, nel 2013, A.I.R.A.S. si è dotata del sistema Qualità ISO 9001 che prevede, grazie al monitoraggio costante della soddisfazione dell’Utente, analizzato tramite questionari prestabiliti, un progressivo miglioramento del servizio erogato, reso più attuale e rispondente alle istanze espresse.

L’attuazione di quanto ci siamo prefissi a tale scopo si è rivelata più lunga del previsto ma ha ottenuto dei risultati notevoli.
Il programma didattico di seguito specificato non riporta variazioni, sia perché la maggior parte degli argomenti in esso contenuti saranno trattati anche nel prossimo Corso, sia perché il lavoro di “revisione” si esplica più sulla modalità di trattazione delle varie tematiche, che sul loro contenuto.

Il nostro sforzo è particolarmente concentrato nel rendere più coinvolgente la parte pratica che si svolgerà in Aula, e di pronta fruizione e facile consultazione le Dispense, che avranno una veste totalmente rinnovata.

Durata del corso

Il Corso triennale ha la durata globale di 500 ore di lezione teorico-pratiche in osservanza alle direttive contenute nella delibera 54/CSR del 7 febbraio 2013 della Conferenza permanente per i rapporti tra lo stato e le regioni contenente le norma per la formazione in agopuntura.

Queste ore saranno suddivise in 400 ore di insegnamento teorico, e 100 ore fra esercitazioni pratiche e frequenza degli ambulatori dei docenti della Scuola.

LE ISCRIZIONI SONO APERTE

Orario lezioni

Ogni seminario sarà di 20 ore.

Presidente del Corso

Prof. G.P.Giron

Direttori del Corso

  • Dott. F. Ceccherelli
  • Dott. G. Gagliardi
  • Dott.  A. Lovato

Durata del Corso

24 seminari suddivisi in tre anni, più l’attività ambulatoriale.

E’ parte integrante dell’ ammontare delle ore del corso anche la frequenza dei tre workshop (uno all’anno) che l’ A.I.R.A.S. organizza in autunno per l’ammontare di ulteriori 24 ore complessive.

Con l’utilizzo della FAD, Formazione a Distanza, che verrà adottata in futuro, sarà possibile ridurre a 18 i seminari in presenza.

Destinazione

Laureati in Medicina e Chirurgia ed Odontoiatria.

Svolgimento

Le lezioni frontali vengono tenute nei week-end , il venerdì dalle ore 13,30 alle ore 19,30 e il sabato dalle ore 9,00 alle 13, e dalle ore 14 alle 19,00, la domenica dalle ore 8,30 alle ore 13.30.

Sede

Aula della Croce Verde, via Nazareth 23 – Padova

Iscrizioni

Per motivi organizzativi, dal 2001 il Corso di Riflessoterapia inizia ogni due anni.
Il Corso è a numero chiuso per un massimo di 50 iscritti.
La frequenza è obbligatoria e verrà accertata mediante firma all’inizio e al termine delle lezioni.
Alla fine di ogni anno vi sarà un esame scritto ed orale.
Al termine del III anno, oltre all’esame, il candidato dovrà sostenere la discussione di una tesi di natura sperimentale, clinico-sperimentale o compilativa.

Quota d’iscrizione

La quota d’iscrizione è fissata in euro: 1900 + IVA secondo aliquota vigente al momento.
Le modalità di pagamento sono le seguenti:

  • un acconto di euro 750.00 da versare mediante bonifico bancario
  • saldo al primo seminario del Corso

Coordinate

Beneficiario: A.I.R.A.S. , Via Avellino 11 – 35142 Padova
Banca di Appoggio: MPS Filiale di Via Belzoni – Padova
IBAN: IT 07 I 01030 12120 000 0000 14949

Causale: Iscrizione Corso di Riflessoterapia – Agopuntura

Senza il versamento dell’acconto l’iscrizione non e’ perfezionata.

Il versamento della quota dà diritto

  • la frequenza delle lezioni in presenza del corso;
  • oltre 50 ore di pratica diretta dei partecipanti durante i seminari, finalizzata all’ acquisizione della manualità diagnostico-terapeutica fondamentale per l’esercizio dell’agopuntura. In questa attività pratica i partecipanti sono seguiti da tutor.
  • la frequenza degli studi di alcuni docenti dal primo anno come dimostrazione pratica;
  • una dispensa in formato elettronico sugli argomenti trattati nel corso;
  • un CD contenente le lezioni effettuate nel corso, in formato .pdf;
  • la consulenza professionale on line o telefonica di alcuni docenti per tutta la durata del Corso, per la soluzione di problemi legati alla pratica clinica del partecipante;

Corpo docente

Presidente dell’A.I.R.A.S.

Prof. Giampiero Giron

Direttori del corso e docenti

  • Dott. F.Ceccherelli, Specialista in Anestesia e Rianimazione, e in Fisiopatologia e Terapia del Dolore
  • Dott. G.Gagliardi, Specialista in Anestesia e Rianimazione, e in Medicina dello Sport, PhD.
  • Dott. A.Lovato, Medico di famiglia

Docenti e tutor

  • Dott. A.Agnoli, Specialista in Anestesia e Rianimazione
  • Dott. S.Alzeni, Specialista in Medicina Interna
  • Dott. G. Asero, Specialista in Reumatologia
  • Dott. C. Balzan, Specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione
  • Dott. P. Barbagli, Specialista in Anestesia e Rianimazione, e in Fisiopatologia e Terapia del Dolore
  • Dott. G. Bazzoni, Psicoterapeuta, Auricoloterapeuta
  • Dott. Francesco Ceccherelli, Specialista in Anestesia e Rianimazione e Fisiopatologia e Terapia del Dolore
  • Dott. G. Cassisi, Specialista in Reumatologia
  • Dott, M. Corradin, Specialista in Medicina dello Sport
  • Dott.ssa G. D’Angelo, Igiene e Medicina Preventiva
  • Dott. P. Damonte, Specialista in Reumatologia e Radiodiagnostica
  • Prof.ssa F.Deriu, Professore Ordinario
  • Dott.ssa R.Dezzoni, Specialista in Anestesia e Rianimazione
  • Prof. S. Galli, Professore Associato
  • Prof.ssa Maria Adele Giamberardino, Professore Associato
  • Dott. Antonello Lovato, Medico di Famiglia
  • Dott. Alvise Martini, Specialista in Anestesia e Rianimazione
  • Dott.ssa M.R.Meneghetti, Specialista in Anestesia e Rianimazione
  • Dott.ssa Anna Poggi, Specialista in Anestesia e Rianimazione
  • Dott. L. Ricci, Specialista in Anestesia e Rianimazione
  • Dott.ssa A.Roveri, Ricercatore confermato,
  • Dott.ssa Mariangela Sambini, Specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione
  • Dott.ssa A.Tramarin, Specialista in Anestesia e Rianimazione
  • Dott.ssa F.Verlato, Specialista in Anestesia e Rianimazione
  • Dott.ssa S.Zampieri, Specialista in Anestesia e Rianimazione

Le tecniche prese in esame durante il Corso sono

  • Agopuntura somatica
  • Auricoloterapia
  • Dermalgie riflesse di Jarricot
  • Elettroagopuntura
  • Elementi di fitoterapia
  • Infiltrazione dei punti trigger (Dry needling)
  • Mesoterapia
  • Neuralterapia secondo Huneke
  • Stretch and Spray
  • Tecniche miotensive
  • TENS (Elettrostimolazione Nervosa Elettrica Transcutanea)

Programma del Corso di Riflessoterapia Agopuntura e Tecniche Complementari

Il programma didattico di seguito specificato non riporta variazioni, sia perché la maggior parte degli argomenti in esso contenuti saranno trattati anche nel prossimo Corso, sia perché il lavoro di “revisione” si esplica più sulla modalità di trattazione delle varie tematiche, che sul loro contenuto.

Il nostro sforzo è particolarmente concentrato nel rendere più coinvolgente la parte pratica che si svolgerà in Aula, e di pronta fruizione e facile consultazione le Dispense, che avranno una veste totalmente rinnovata.

Primo Anno

  • Introduzione generale del corso, riflessoterapie orientali ed occidentali
  • Anatomia microscopica della cute: recettori nervosi, meccanorecettori, termorecettori, terminazioni nervose libere.
  • Il sistema muscolare, innervazione, vascolarizzazione.
  • Muscoli rossi e muscoli bianchi, differenze strutturali e di funzione.
  • I principali gruppi muscolari, descrizione anatomo-funzionale.
  • La metameria cutanea, muscolare, ossea.
  • Il sistema nervoso autonomo: il parasimpatico, l’ortosimpatico, i plessi viscerali.
  • Il concetto di metameria nel sistema nervoso autonomo.
  • Struttura microscopica e submicroscopica, eventi elettrici, il potenziale di membrana, contrazione, propagazione dell’eccitamento, accoppiamento, eccitazione, scossa semplice, legge del tutto o nulla, contrazione isometrica ed isotonica.
  • Tetano e clono, lo stato attivo, rapporto lunghezza/tensione, muscoli pallidi e rossi.
  • La trasmissione neuromuscolare, la placca motrice, l’unità motoria, reclutamento, ipersensibilità da denervazione.
  • Il muscolo liscio, i potenziali inibitori, effetti di varie sostanze: acetilcolina, adrenalina, angiotensina II, calcitonina, serotonina.
  • Regolazione nervosa ed umorale del muscolo liscio valvolare ;

Il riflesso, riflessi assonici, condizioni locali.

  • Muscolo liscio viscerale, caratteristiche, cenni sulla peristalsi, attivazione ed inibizione.
  • Basi anatomiche dell’afferenza cutanea: recettori e fibre coinvolte nella stimolazione con ago, integrazione spinale, somatotopia.

Basi anatomiche dell’afferenza muscolare: recettori, fibre, integrazione spinale, somatotopia.
Riflessi cutaneo-muscolari, somato-viscerali, viscero-viscerali, viscero-somatici e viscero-cutanei.
Modulazione centrale sui riflessi segmentari.
Punto di agopuntura: caratteristiche anatomiche, elettriche, metaboliche.

  • Proprietà del singolo punto, rappresentazioni centrali.
  • Tecniche di inserzione e di manipolazione dell’ago.
  • Diversi tipi di stimolazione del punto oltre all’ago: calore, stimolazione elettrica, stimolazione chimica, radiazione laser.
  • Modalità di ricerca col detector elettrico
  • Illustrazione analitica dei 12 meridiani, localizzazione dei punti, con indicazioni classiche ed empiriche.
  • Le 5 (7) sostanze preziose: Qi (energia), Jing (essenza), Shen (spirito), Xue (sangue), Jin-je (liquidi). Lo Yin e lo Yang.
  • Loro significato in medicina cinese.
  • Punti e meridiani per il trattamento.

I 12 meridiani di agopuntura. Loro significato.

  • I punti di comando distali: punti Ting (jing distale), Ying (Iong), Shu (yu), King (Jing prossimale), He (ho).
  • I Punti di comando degli organi e dei visceri: punti Shu del dorso e punti Mo.
  • Cenni sulla funzione degli organi e dei visceri.
  • Il reticolo energetico.
  • Altri punti generali di comando degli organi e dei visceri (punti shu anteriore, punti anteriori di comando di Kespì)
  • Descrizione dei trigger e tender points, zone di Head.
  • Regole generali per la scelta dei punti nella terapia.
  • I meridiani meravigliosi.
  • Le riflessoterapie di origine occidentale.
  • Neurochimica del dolore ed dell’agopuntura.
  • Punti con proprietà particolari e principali accoppiamenti tra punti.

Fisiopatologia del dolore: Meccanismi neurofisiologici del dolore: anatomia e fisiologia dei recettori e vie nocicettive

  • Dolore nocicettivo e dolore neuropatico.
  • Dolore acuto e dolore cronico

Il punto doloroso come entità diagnostica e terapeutica.

  • La riflessoterapia nella terapia del dolore: origine, studi sperimentali, problematiche cliniche, applicazioni pratiche
  • Dolore acuto: approccio diagnostico e terapia.
  • Razionale per l’integrazione di farmaci a basso dosaggio con la stimolazione agopunturale. -Soglia del dolore, tolleranza spettro di sensibilità al dolore.
  • Quantificazione dello stimolo riflessoterapico nella pratica clinica.
  • Meccanismi centrali del dolore e antinocicezione.
  • La cartella clinica e l’esame obiettivo in algologia.
  • Regole terapeutiche
  • Stimolazione metamerica ed extrametamerica.
  • Ruolo dell’infiammazione neurogena nella genesi dei vari quadri sindromici e sua modulazione con l’agopunrura ed elettroagopntura.
  • Analgesia come ripristino di una soglia alterata.
  • Approccio alla terapia agopunturale e criteri di personalizzazione della terapia
  • Dolore cronico: fisiopatologia e inquadramento clinico
  • Algodistrofia, dolore da deafferentazione: trattamento riflessoterapico
  • Introduzione al dolore miofasciale: fisiopatologia e principi di trattamento generale
  • Dolore cronico pelvi-perineale: approccio riflessoterapico
  • Dolore viscerale: clinica e terapia integrata
  • Clinica della colonna cerivicale: Principi di semeiologia dell’apparato muscolo scheletrico in patologia dolorosa: principali manovre per l’esame clinico della colonna cervicale, cingolo scapolare, arto superiore; descrizione dei principali quadri radiologici..
  • Approccio riflessoterapico e integrazione farmacologia, clinica del dolore cervicale discussione di casi clinici e schemi di terapia con agopuntura

Docenti e tutor

  • Prof. S. Galli
  • Dott. F. Ceccherelli
  • Dott.ssa R.Dezzoni
  • Dott. G. Gagliardi
  • Dott. A. Lovato
  • Prof.ssa F.Deriu
  • Dott. P.Damonte
  • Dott. M. Corradin
  • Dott.ssa A Roveri Dott. A.Martini
  • Dott.ssa M. Meneghetti Dott.ssa F.Verlato
  • Dott.ssa S.Zampieri

Secondo Anno

  • Dolore cranio facciale – cefalee
  • Cefalee: classificazione,
  • Diagnosi differenziale,
  • Trattamento farmacologico, trattamento riflessoterapico,
  • Trattamento integrato delle cefalee.
  • Sindrome dell’ articolazione temporo-mandibolare.
  • Dolore cranio facciale: nevralgia del trigemino, nevralgia facciale atipica, nevralgia del ganglio sfenopalatino.
  • Spasmo facciale.
  • Blocco incruento del ganglio sfenopalatino.
  • Dolore da deafferentazione: diagnosi trattamento riflessoterapico.
  • Nevralgia posterpetica.
  • Dolore muscolo scheletrico arto superiore e colonna dorso-lombare,
  • Spalla dolorosa da lesioni intrinseche articolari e periarticolari;
  • Spalla dolorosa da lesioni estrinseche (miosite, sindrome spalla-mano, nevralgia del plesso brachiale);
  • Artrosi sterno-claveare e dolore riferito (angor, colecistopatia)
  • Dolore scapolo-omerale di origine neurologica (lesione di radici o del plesso brachiale, sindrome dello scaleno anteriore o della costa cervicale).
  • Epicondilite, epitrocleite, artrosi del gomito;
  • Sindrome del tunnel carpale;
  • Artrosi del polso;
  • Artrosi della mano, rizartrosi primo raggio; artrosi interfalangea.
  • Tenosinovite di De Quervain.
  • Principi di semeiologia dell’apparato muscolo scheletrico in patologia dolorosa: principali manovre cliniche per l’esame clinico della colonna dorso-lombare, arto inferiore
  • Elementi di radiologia in patologia dolorosa del rachide lombo-sacrale, bacino ed arto inferiore
  • Dolore miofasciale del rachide dorso lombare, addome, glutei ed arto inferiore -Identificazione dei trigger point e modalità di trattamento;
  • La fibromialgia primaria; fisiopatologia, diagnosi, prognosi e terapia;
  • Lombalgia acuta: a frigore e sindrome delle faccette; lombalgia cronica: spondiloartrosi, osteocondrosi, artrosi interapofisaria, sindrome di Baastrup, osteoporosi, iperostosi, artrosi sacro-iliaca, spondilolisi, spondilolistesi;
  • Sindrome del piriforme.
  • Sdr canale stretto. L’ernia del disco, fisiopatologia, storia naturale, prognosi e terapia.
  • FBSS o sindrome da fallimento chirurgico, inquadramento e trattamento integrato. –
  • Sciatalgia e sciatalgie pseudoradicolari, inquadramento clinico e terapeutico
  • Coxartrosi primaria e secondaria, trattamento in fase acuta, in fase cronica, sindrome posteriore, otturatoria, femorale e laterale;
  • Periartrite dell’anca, borsite trocanterica ed ischiatica, tendiniti;
  • Merelgia parestesica, algodistrofia, Leriche e dolore riferito.
  • Patologia dolorosa del ginocchio:
  • Artrosi femoro-patellare e femoro-tibiale;
  • Artrosinovite, meniscopatia, lesione ligamenti crociati;
  • Borsite prerotulea, sofferenza ligamenti collaterali e tendinopatie; Variismo e valgismo, adiposi, dolore riferito.
    Talalgia da entesite, fascite plantare, artrite ed artrosi caviglia, algodistrofia,
  • Sindromi da intrappolamento (tunnel tarsale e Morton), borsiti, metatarsalgia,
    alluce valgo, dolore riferito.
  • Elettroterapia ed elettroagopuntura
  • Cenni di elettrologia cutanea e basi teoriche della TENS
  • Indicazioni e controindicazioni della TENS
  • L’utilizzo della corrente elettrica nella terapia del dolore ed in riabilitazione.
  • TENS ed elettroagopuntura a confronto. Altre tecniche di elettrostimolazione
  • Elettroagopuntura: basi teoriche e tecnica operativa, indicazioni cliniche e tecniche di trattamento in terapia antalgica.
  • Elettrostimolazione e processo infiammatorio.
  • La craniopuntura, basi teoriche e tecnica operativa, trattamento degli esiti di ictus: approccio integrato
  • La diagnosi auricolare: ispettiva – baroestesica – elettrica
  • Tecniche di stimolazione del punto auricolare, La formulazione del protocollo terapeutico.
  • Agopuntura auricolare come terapia antalgica.
  • Agopuntura auricolare nei disturbi del comportamento alimentare e nell’obesità
  • Riflessoterapia e patologia internistica
  • Parietalizzazione del dolore viscerale, le dermalgie riflesse di Jarricot
  • La riflessoterapia in gastroenterologia
  • Agopuntura in patologia cardiovascolare
  • Riflessoterapia in reumatologia (nella cura dell’artrosi, della psoriasi e dell’artrite reumatoide)
  • Auricoloterapia in patologia internistica
  • L’agopuntura in Urologia, la minzione, urge incontinence, incontinenza e stranguria
  • Agopuntura in ipoacusia, vertigini, acufeni, patologia oculare (blefarocongiuntivite – blefarospasmo)
  • Impiego della riflessoterapia nella Ostetricia e ginecologia
  • L’agopuntura nell’emergenza: torcicollo acuto, lombalgia acuta, attacco emicranico, colica gastrica, addominale, biliare, mestruale e renale, metrorragia, crisi asmatica, cinetosi, emorroidi, diarrea, attacco di panico.
  • Riflessoterapia in pneumologia ed allergologia
  • Agopuntura nella tossicomania (tabagismo – etilismo)
  • Agopuntura nella piccola psichiatria
  • I principali punti di agopuntura ed il loro significato: punti Yuan, Qi. Punti di tonificazione dell’ organismo generali e stagionali.
  • Gli 8 punti Hui o di riunione: punti di comando di organi, visceri, energia, sangue, vasi, midolli, muscoli, ossa
  • I principali punti ad impatto psicosomatico: i punto Luo.
  • Significato dei meridiani (meridiani secondari Luo) a partenza da questi punti.
  • I meridiani secondari con particolare riferimento ai meridiani tendino muscolari ed ai meridiani distinti.
  • Utilizzo dei meridiani tendino muscolari nelle cosiddette aggressioni esterne (vento calore, freddo umidità) e nelle aggressioni interne (nervosismo, agitazione, irrequitezza, tristezza ecc)

Docenti e tutor

  • Dott. F. Ceccherelli
  • Dott.ssa R.Dezzoni
  • Dott. G. Gagliardi
  • Dott. A. Lovato
  • Dott. P.Damonte
  • Dott. M. Corradin
  • Dott.ssa A Roveri
  • Dott.ssa M. Meneghetti
  • Dott.ssa S.Zampieri

Terzo Anno

Nella seconda parte del terzo anno sono programmati alcuni seminari su singole tecniche accessorie: mesoterapia, agopuntura addominale, ipnosi medica rapida.

  • Basi teoriche di un modello scientifico di Medicina integrata.
  • Le tre sfere di influenza sulla malattia: psiche e cognitività, equilibrio funzionale e alterazione organica.
  • Esercizio fisico come tecnica terapeutica nel mantenimento del benessere cardiovascolare e nella cura del dolore.
  • Screening di base relativo al tipo di attività fisica intrapresa.
  • Corso di BLSD, gestione delle urgenze ambulatoriali
  • Integrazione fitoterapia agopuntura
  • Otto meridiani curiosi ( Vaso Du o Vaso Governatore, Vaso Ren o Vaso Concezione, Vaso Chong o Vaso d’ Assalto, Vaso Dai o Vaso Cintura, Vasi Wei o Vasi di Legame), Vasi Qiao o Vasi Camminatori).
  • Loro significato.
  • I punti di comando dei meridiani curiosi.
  • La postura in medicina cinese.
  • Trattamento dei disturbi posturali con i meridiani curiosi e con i punti somatici.

Cenni sulle sindromi della medicina cinese

  • I vuoti e le pienezze
  • Vuoto di Yin e di Vuoto di Yang
  • Vuoto di Acqua e Vuoto di Fuoco
  • Il Freddo ed il Calore
  • Il Fuoco

La Mesoterapia

  • Inquadramento storico della mesoterapia
  • Scuola francese ed italiana
  • Le vie diffusionali
  • La terza circolazione
  • Anastomosi artero-venose
  • Farmacopea generale della mesoterapia
  • Farmaci e veicolanti-cocktails farmacologici personalizzati: Materiali e tecniche
  • Patologia acuta e cronica del rachide cervicale

Patologia acuta e cronica di:

  • Spalla
  • Gomito
  • Polso e mano
  • Patologia acuta e cronica del rachide lombosacrale
  • Anca
  • Ginocchio
  • Tibiotarsica e piede
  • Cefalee
  • Patologia viscerale
  • Adiposità localizzata
  • Problematica medico legale nella pratica della mesoterapia
  • Il trattamento dell’emergenza allergica in corso di mesoterapia
  • Principi di Neuralterapia

Le tecniche miotensive

  • Neurofisiologia delle tecniche miotensive
  • Meccanismo d’azione, indicazioni e razionale d’utilizzo delle mobilizzazioni-manipolazioni
  • Dimostrazione pratica e pratica diretta dei partecipanti
  • Stiramenti,mobilizzazioni e tecniche miotensive Rachide Cervicale
  • Stiramenti,mobilizzazioni e tecniche miotensive Rachide Dorso- Lombare
  • Mobilizzazioni-manipolazioni e tecniche miotensive Arto Inferiore
  • Mobilizzazioni-manipolazioni e tecniche miotensive Arto Superiore
  • Esercizi di autorieducazione

Docenti e tutor

  • Dott. S.Alzeni,
  • Dott. G. Asero,
  • Dott. C.Balzan
  • Dott. G. Cassisi
  • Dott. F. Ceccherelli
  • Dott. G.Corsi
  • Dott. G. Gagliardi
  • Dott. A. Lovato
  • Dott. M.Perez
  • Dott. P.Rossato
  • Dott. M. Corradin
  • Dott.ssa A Roveri
  • Dott.ssa M. Meneghetti
  • Dott.ssa S.Zampieri

Iscrizione

Invia il modulo per fissare il tuo posto!

Posti ancora disponibili: 05

Informazioni Sintetiche

  • Il corso è a numero chiuso: massimo 50 partecipanti
  • Costo del corso: 1.900,00 + IVA
  • E' previsto un esame scritto ed orale + discussione di una tesi di natura sperimentale, clinico-sperimentale o compilativa.
  • Durata del corso: 500 ore di lezione teorico-pratiche

ISCRIVITI ORA

Per iscriversi è necessario compilare il modulo di iscrizione e perfezionare poi l’iscrizione entro i 20 giorni successivi.