+39 049 836 4121

Effetto immediato dell’agopuntura sul dolore.

Effetto analgesico immediato dell’agopuntura: una revisione sistematica e metanalisi.

Obiettivo

Scopo dello studio è verificare attraverso una review sistematica e metanalisi di studi randomizzati controllati l’effetto dell’agopuntura, relativamente all’analgesia immediata, sul dolore non specifico conseguente a varie malattie.

Metodi

E’ stato applicato il metodo di revisione riportato nell’updated Cochrane Handbook for Systematic Reviews of Interventions. I database utilizzati sono stati: PubMed/MEDLINE, the Cochrane Central Register of Controlled Trials, e tre database cinesi: the ChinaNational Knowledge Infrastructure (CNKI), Wanfang, e VIP platforms.

Data base

Nei database inglesi i termini ricercati legati all’agopuntura sono stati: acupuncture, electroacupuncture, needle; quelli legati al dolore: pain, ache, and analgesia.
Nei database cinesi sono stati: zhenjiu, zhenci, dianzhen, zhen, and tong (equivalenti a acupuncture, needle-acupuncture, electroacupuncture, needle, pain).

Criteri di inclusione

Sono stati inclusi: studi randomizzati controllati (RCTs), trial che confrontano l’agopuntura con l’agopuntura sham, nessun trattamento o trattamenti medici occidentali di comprovata efficacia (es. anestetici o analgesici), studi comprendenti casi di dolore non specifico (senza restrizioni legate alla causa, durata o tipo di dolore), studi che riportassero misure di dolore riportate dal paziente (VAS, NRS).

Outcome

L’outcome era il sollievo dal dolore entro 30 minuti dalla fine del trattamento, confrontato con la baseline. Sono stati esclusi gli RCTs che confrontavano tra loro tipi diversi di agopuntura, quelli che impiegavano la TENS, il trattamento del dolore perioperatorio o la valutazione del dolore unicamente attraverso la presso – palpazione. Per ogni studio incluso è stato valutato il rischio di bias tramite il Cochrane Collaboration’s risk of bias tool. Due agopuntori esperti hanno valutato l’adeguatezza dell’agopuntura somministrata. Sono stati analizzati alcuni sottogruppi, in particolare la tipologia di sham (penetrante o non penetrante) e la durata del dolore (acuto cioè <3 mesi o cronico cioè >3 mesi).

Risultati

Sono stati selezionati tra gli studi individuati 13 RCTs (totale 1077 partecipanti, età media 32 anni). Dei 13 studi 4 riguardavano il low back pain, i rimanenti 9 la cervicalgia, la cervicalgia e il dolore di spalla, la sindrome del tunnel carpale, l’artrosi di ginocchio, la fibromialgia, la dismenorrea, la faringodinia, la colica renale, l’emicrania. In 8 studi sono stati utilizzati punti secondo la medicina tradizionale cinese, 4 hanno utilizzato tender point nelle zone più dolorose, 1 punti secondo la teoria polso – caviglia. In 5 studi è stata utilizzata l’elettroagopuntura, in 8 l’agopuntura manuale. Dei 9 studi in cui si è utilizzata l’agopuntura sham in 4 era non penetrante, in 5 penetrante. In tutti gli studi considerati l’agopuntura è stata considerata adeguata con qualche eccezione.

L’agopuntura vera ha mostrato un effetto significativamente maggiore nella riduzione immediata del dolore rispetto all’agopuntura sham. Lo stesso è stato riportato nel confronto con l’iniezione di farmaci (FANS o anestetici locali) e nel confronto con nessun trattamento.
Dall’analisi dei sottogruppi non si evince alcuna differenza nei risultati ottenuti sulla base del tipo di sham (penetrante o non penetrante) o della durata del dolore (acuto o cronico). In nessuno dei trial considerati sono stati riportati effetti avversi significativi.

Conclusioni

L’agopuntura sembra avere un effetto immediato nella riduzione del dolore aspecifico superiore a quello ottenuto con l’agopuntura sham o con i farmaci tradizionali. L’evidenza è incoraggiante, ma non del tutto convincente; ulteriori studi di qualità metodologica elevata sono necessari per confermare questi risultati.

Spunti per la discussione

La valutazione del dolore nell’immediato dopo la fine del trattamento elimina alcuni dei possibili bias (in particolare per eterogeneità) che sono caratteristici degli studi sugli effetti cumulativi dell’agopuntura: numero di sedute, durata del trattamento, differenze tra gli endpoint, misurati a tempi diversi.
Dal presente studio si può rilevare che l’inizio dell’effetto analgesico dell’agopuntura è attorno ai 15-30 minuti dal termine della seduta e dura mediamente attorno ai 3 giorni (anche se la durata può essere variabile).
Uno dei problemi rilevanti legati a questo tipo di studi è la definizione del gruppo di controllo, in particolare considerando che la stimolazione sham non si può definire inattiva.
Potrebbe essere interessante indagare, partendo dai dati di questo studio, se la risposta analgesica immediata ha un valore predittivo di efficacia sul lungo periodo.
I meccanismi fisiopatologici alla base della riduzione immediata del dolore sembrano essere differenti da quelli alla base dell’effetto cumulativo.

Xiang A, Cheng K, Shen X, Xu P, Liu S. The Immediate Analgesic Effect of Acupuncture for Pain: A Systematic Review and Meta-Analysis. Evid Based
Complement Alternat Med. 2017;2017:3837194. doi: 10.1155/2017/3837194.

A cura di: Alessandro Midiri

Per leggere il full – text: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *