+39 049 836 4121

ANALISI DELLA POSIZIONE DELLA TESTA UTILIZZATA DAI MIOPI E DAGLI EMMETROPI DURANTE LA LETTURA DA VICINO

Lo scopo dello studio è stato quello di confrontare la postura della testa in giovani adulti emmetropi e miopi corretti durante la lettura. Trentadue (32) miopi (media equivalente sferico: -3.46 ± 2.35 D) e 22 emmetropi (media equivalente sferico: -0.03 ± 0.36 D) hanno partecipato allo studio. Dei miopi, 16 sono in progressione (tasso di progressione tp -0.5D negli ultimi 2 anni), 12 sono stati stabili (modifiche di -0.25 D o meno in 2 anni) e quattro non sono classificati. Ai soggetti seduti è stato chiesto di leggere un testo binoculare nella loro posizione abituale. Per misurare la posizione della testa sono state registrate due immagini simultanee da diverse direzioni. In uno studio separato con gli stessi soggetti nelle stesse condizioni, è stata utilizzato un monitor per monitorare la postura della testa per 1 min. La distanza di lettura abituale è stata misurata in entrambi gli studi, unitamente all’ acutezza stereoscopica ed alla  disparità di fissazione per ogni soggetto. I risultati dello studio fotografico non hanno mostrato differenze significative nella postura della testa o della distanza tra i gruppi miopi ed emmetrope (p> 0.05), ma si evidenzia  che  gli angoli di inclinazione verso il basso erano maggiori nei miopi in progressione che nei miopi stabili (p = 0.03). Non sono state osservate correlazioni tra i parametri binoculari e la postura della testa. Le distanze di lettura sono state sistematicamente più brevi  con l'occhio inseguitore montato sul casco e si è concluso che la postura risente del peso dell'apparecchiatura. Con questa riserva, è emerso che il tasso di variazione di angolo di inclinazione verso il basso nel corso della sessione di registrazione 1-min è aumentata nei  soggetti con miopia  progressiva (correlazione fra la progressione della miopia e la pendenza del terreno di gioco: r (2) = -0.69, p = 0.001), il che implica un maggiore ricorso a movimenti della testa durante la lettura di una pagina verso il basso. Nel complesso, mentre nessuna differenza nella postura della testa media sono stati trovati tra i miopi e emmetropi, c'era una certa prova che la postura della testa ed il movimento durante la lettura possono essere diverse nella miopia  progressiva.

Hartwig A, Gowen E, Charman WN., Radhakrishnan H. Analysis of head position used by myopes and emmetropes when performing a near-vision reading task. Vision Res. 2011 Jul 15;51(14):1712-7. doi: 10.1016/j.visres.2011.05.014. Epub 2011 Jun 1.

A cura di:Antonio Fimiani
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *