+39 049 836 4121

Approccio multimodale di cura con l’agopuntura e Ppr alfa-agonista palmitoiletanolamide nel trattamento di un paziente con sclerosi multipla e dolore neuropatico centrale

Il dolore neuropatico centrale è un sintomo debilitante comune nei pazienti affetti da sclerosi multipla. Gli effetti collaterali di analgesici spesso limitano il raggiungimento di dosaggi terapeutici. In questo case report viene descritto il caso di una donna di 61 anni, affetta da dolore cronico neuropatico centrale dovuto alla sclerosi multipla. L'agopuntura potrebbe ridurre solo in parte e temporaneamente il dolore . Tuttavia, dopo aver aggiunto l’integratore palmitoiletanolamide, un modulatore gliale e dei peroxisome proliferator-activated receptor-alfa agonisti, la riduzione del dolore è stata più pronunciata e l'intervallo tra le sedute di agopuntura poteva essere aumentato.   Si dimostra quindi che un approccio multimodale può amplificare l’azione terapeutica, in questo caso l’associazione tra  agopuntura e palmitoiletanolamide, che entrambi influenzano cellule neuronali e non neuronali come le cellule gliali attivate, le quali sono fattori chiave per lo sviluppo e il mantenimento del dolore neuropatico.
Kopsky DJ, Hesselink JM: Multimodal stepped care approach with acupuncture and PPAR-alfa agonist palmitoylethanolamide in the treatment of a patient with multiple sclerosis and central neuropathic pain. Acupunct Med. 2012 Mar;30(1):53-5. doi: 10.1136/acupmed-2011-010119. Epub 2012 Feb 1

A cura di:Giuseppe Gagliardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *