+39 049 836 4121

Corso di Riprogrammazione Posturale

Riprogrammazione Posturale
Per NON Medici

Le alterazioni della postura sono molteplici e condizionano il nostro benessere e la nostra salute.

La postura è una posizione nello spazio frutto di molteplici fattori: alcuni genetici e quindi difficilmente modificabili ed altri invece alla funzione dei recettori della postura che sono condizionati dal nostro stile di vita.

Per moltissimi quadri e disturbi clinici che causano dolore acuto e cronico il responsabile è il sistema tonico posturale, sregolato dalle informazioni patologiche fornite dai suoi recettori periferici: piede, occhio, muscoli ed articolazioni, la pelle ed il sistema stomatognatico.

Il Corso

Ideato per professionisti che si occupano di postura, questo percorso formativo è parzialmente diverso da quello per i medici ma più tagliato per affrontare le diverse componenti delle problematiche posturali, così che le diverse professionalità ne traggano il massimo vantaggio applicando quanto attiene alla loro pratica quotidiana.

Calendario:

  • 1° seminario: 29 – 31 marzo 2019
  • 2° seminario: 12 – 14 luglio 2019
  • 3° seminario: 25 – 27 ottobre 2019
  • 4° seminario: 14 – 17 novembre 2019

Orario lezioni:

  • Venerdì: ore 14.00-19.00
  • Sabato: ore 09.00-13.00 e ore 14.30-18.30
  • Domenica: ore 09.00-13.00


Sede:

Aula Magna della Croce Verde di Padova, Via Nazareth 23.

Destinazione del Corso di Riprogrammazione Posturale

  • Laureati in Fisioterapia
  • Laureati in Scienze motorie ed ISEF
  • Massofisioterapisti
  • Podologi
  • Ortottisti
  • Tecnici ortopedici

Il Corso è a numero chiuso per un massimo di 40 partecipanti.
Il Corso sarà attivato solamente se verrà raggiunto il numero minimo di iscritti.

Svolgimento e Durata del Corso di Riprogrammazione Posturale

Il corso è comprensivo di 4 seminari, 3 di 17 ore ciascuno ed uno di 25 ore, per complessive 76 ore.

Vi saranno due seminari in comune con il corso dedicato ai Medici ed Odontoiatri, il primo, tenuto dai docenti del corso di Posturologia Integrata ed il quarto, tenuto dal Prof. Bricot

Il secondo ed il terzo saranno tenuti dal Dott. Diaferia e dal Dott. Russo.

Il Prof. Bricot svolgerà l’ultimo seminario approfondendo alcuni argomenti relativi ai recettori e trattando gli ostacoli alla riprogrammazioni e le correlazioni.

La formazione prevede lezioni frontali, dimostrazioni pratiche, attività pratica diretta dei partecipanti sotto controllo di tutor, ed altro. A tutti i partecipanti verrà consegnato il libro del prof Bricot:”La riprogrammazione posturale” ed i pdf delle relazioni tenute dai docenti.

Esame finale

Al termine dell’ultimo seminario vi sarà un esame scritto a risposta multipla.

La frequenza è obbligatoria e non potranno essere perse più del 20% delle ore di lezione.

 

La riprogrammazione posturale globale, Bricot

IMPORTANTE

A tutti i partecipanti verrà consegnato il libro del Prof. Berbard Bricot
La riprogrammazione posturale“, ed i pdf delle relazioni tenute dai docenti.

 

 

 

 

CREDITI ECM

Verranno richiesti i crediti per l’ultimo seminario.



Quota di iscrizione

La quota di iscrizione è di euro 1.400 + IVA 22%

>> Sconto 15% entro il 15/02/2019 <<

A tutti coloro che si iscrivono al corso e inviano l’acconto entro e non oltre il 15 Febbraio 2019 sconto del 15%!

1190€ + IVA 22% anziché 1400€ (risparmio di euro 210!)

Modalità d’iscrizione

  • Compilare il modulo di iscrizione
  • Versamento dell’acconto di Euro 450,00 I.V.A. compresa con bonifico da eseguire entro 20 giorni dalla data di invio della scheda di iscrizione

Il bonifico va intestato a:
A.I.R.A.S.

Indirizzo: via Avellino 11, 35142 Padova

Banca UniCredit, Ag. Via Trieste 51 – Padova
IBAN: IT05Z0200812100000104375422

oppure

MPS Agenzia Piazzetta Turati 17 – Padova
IBAN: IT38X0103012159000061406373

Causale: Iscrizione Corso di Riprogrammazione Posturale

Non verranno prese in considerazione le iscrizioni non seguite da acconto.


Presidente del Corso

Prof. G.P. Giron – Padova

Direttori del Corso

Prof. Bernard Bricot
Dott. Francesco Ceccherelli
Dott. G. Diaferia

Corpo Docente e Tutor del corso

Dott. Simone Angeli, A.I.R.A.S. – Rimini
Prof. Bernard Bricot – Marsiglia
Dott. Francesco Ceccherelli, A.I.R.A.S. – CIES – Italia – Padova
Prof. Giorgio Diaferia – Torino
Dott. Igor Kosuta, A.I.R.A.S. – Trieste
Dott. Giacomo Russo – Torino

 

Programma del Corso di Riprogrammazione Posturale

Il Sistema Tonico Posturale

Introduzione al corso

Recettori principali della postura

Condizionamenti da recettori sregolati

Il sistema tonico posturale

Ingressi sensoriali coinvolti nel controllo della postura e dell’equilibrio
1. Ruolo degli ingressi sensoriali multipli
2. Vista
3. Recettori cutanei ed informazioni aptiche
4. Recettori labirintici e del rachide cervicale
5. Ruolo dei recettori propriocettivi nella stazione eretta quieta e perturbata
6. Modalità di controllo a feedback durante la stazione eretta quieta e perturbata
7. Perturbazioni posturali indotte dal movimento stesso del soggetto (modalità di controllo a feedforward).

Definizione di postura

La postura ideale

La postura normale

Posture patologiche

a) Statica normale
b) Disturbi della statica nelle tre direzioni dello spazio
c) Le conseguenze=contratture = dolori=stress=basso rendimento muscolare=stiramenti e contratture, artrosi.

Il dolore muscoloscheletrico

-nozioni di fisiopatologia del dolore

-il dolore miofasciale

-la malattia dolorosa

-il dolore di origine fasciale

-Ripercussione del dolore sulla postura

Il piede in posturologia

Piede, struttura e biomeccanica

Caviglia, ginocchio ed anca

Ligamenti e muscoli

Ciclo del passo

I piedi patologici e correlazione posturale

Danno posturale da piede patologico

La visita posturale del piede.

A) I 5 tipi di piedi
1 – piedi causativi
2 – piedi adattativi (reversibili ed irreversibili)
3 – piedi misti
4 – piedi a doppia componente
5 – piedi compensatori

B) Eziopatogenesi
1 – Conseguenze statiche dei piedi piatti valghi
2 – Conseguenze statiche dei piedi piatti vari
3 – Conseguenze statiche dei piedi asimmetrici
4 – Conseguenze statiche dei piedi disarmonici
5 – I piedi a doppia componente
6 – I piedi compensatori

Diversi tipi di solette

Introduzione ad una posturologia interdisciplinare

Definizione di medicina integrata

-Dimostrazione di terapia integrata

-Definizione di posturologia interdisciplinare

-casi clinici di posturologia interdisciplinare

Gli strumenti per la visita

L’esame del piede

Dimostrazione pratica

Medicina Riabilitativa che cosa si intende e qual’è il suo campo d’azione

  • Strumenti per la misura
  1. Algometro VAS
  2. Goniometro articolare
  3. Filo a piombo
  4. Centimetro
  5. Scoliosometro
  6. Podoscopio e carta podoscopica walkable
  7. Specchio quadrettato
  8. Matita dermica
  9. Cartella Valutativa
  • Definizione di danno-disabilità e handicap
  • Schema esame fisiatrico legato ai problemi posturali

Esame Posturale Statico e Dinamico

  • Statica Normale il Centro di Gravità, linea di Barrè Costante Posturale
  • Definizione di Postura da Kendal l a Meziers
  • Postura Normale Radiologicamente e Clinicamente il Baricentro
  • Esame nei piani dello Spazio, il filo a piombo
  • Esame podoscopico statico e dinamico: brevi cenni sul cammino
  • Postura scorretta di piedi e ginocchia
  • Il Poligono di appoggio
  • Eso ed endo Recettori (Propriocezione)
  • La modificazioni posturali con l’età

Chinesiologia o Cinesiologia = un discorso sul movimento

Obiettivi della Rieducazione Posturale

  • R.P.G. le Catene muscolari
  • Lo Stretching e la SGA
  • Allenamento Riabilitativo
  • Igiene Posturale di vita

La principale alterazione posturale: La Scoliosi dei  Paramorfismi e Dismorfismi

Test di Adams, Misurazione di Cobb

Alterazioni Posturali e Sport Prevenzione –cura e limiti

Dolore come conseguenza delle alterazioni posturali

-Esame posturale tridimensionale: significato diagnostico e clinico

-Catene muscolari (rette ed incrociate)

-Test neuroposturali, significato preventivo e clinico

-Tecniche funzionali di riequilibrio fasciale e craniosacrale

-Tecniche di riarmmonizzazione miofasciale, sognificato preventivo e clinico

-Posture di allungamento, significato preventivo e clinico

REVISIONE DEI CONCETTI FONDAMENTALI
NOZIONI DI BASE
1 – nozione di catene muscolari e ruolo dei sistemi tampone,
piedino tampone terminale.
2 – le cinture:
– relè e sistema di buffer
– la coppia testa, collo, cotile
– le bascule.
3 – patologie da stress
4 – nuove nozioni sulla scoliosi
5 – nozioni di blocchi vertebrali a catena e nella dermalgia riflessa
6 – nozioni di disturbi micro-circolatori e deficit neuromuscolari.
5 – nozione di disponibilità e adattamento

IL RUOLO DELLO STRESS:
1 – anatomia vertebrale
2 – nozione di vincoli e ruolo nella genesi del dolore. Contratture riflesse, nozione di anzianità, fascia e terreno
3 – Il circolo vizioso dello stress, ruolo nella genesi dell’osteoartrite.

Gli ostacoli

RIFLESSI ARCHEICI NON INTEGRATI
Introduzione.
1) le cause
2) i riflessi principali relativi alla postura
-Aspetto,
-patologie
-lo screening,
– tecniche di reintegrazione.
3) i diversi trattamenti
-altri metodi

BLOCCHI OFF-SYSTEM
1) NOSOLOGIA
2) SINTOMATOLOGIA
3) SEGNI ED ESAME
4) LE DIVERSE TECNICHE DI CORREZIONE
-manipolative
-miotensive
-riflesse
5) LE RICADUTE
-Perché vi sono le ricadute
-Come trattarle

FOCI DENTARI E POLIMETALLISMO
introduzione
1) Origini
2) Diagnosi
-i segni clinici
-Il test all’aria pulsata ed al freddo
-Test Kinesiologici
-la presa del polso
-il test del laser
-la messa a terra
-l’ortopantomografia, l’interpretazione
3) le diverse terapie

PATOLOGIE PSICO-EMOTIVE.
1) Le ferite dell’infanzia
2) riattivazione delle ferite
3) le radici.

PIEDI E OCCHI: DETTAGLIO
IL PIEDE
1 – introduzione: le basi neurofisiologiche
2 – l’esame del piede:
– esame e correlazioni
◊ piedi piatti
◊ piedi cavi varus
◊ piedi asimmetrici
◊ piedi disarmonici
◊ piedi a doppio componente
◊ il piede compensatore
4 – le correzioni:
-i diversi tipi di solette
– i risultati
– lo svezzamento, l’aspetto dei dolori, i casi particolari
-I criteri di correzione

INSUFFICIENZA DI CONVERGENZA E HETEROPHORIA
Introduzione:
I parametri
– propriocezione sensoriale
– propriocezione extraoculare
– movimenti oculari
Nosologia:
– non-sinergismo, cause pure
– adattamento
a) il colloquio
b) l’esame:
◊ somatico: piedi, corpo, testa
Negli occhi: i test pertinenti i casi limite
– test di motilità
– Test di Lang
– Lenti striate di Bagolini
– test di copertura
– Maddox: misurare le eteroforie
– prismi: misurare l’ampiezza della fusione
– l’occhio direttivo, l’occhio posturale o l’occhio della verticalità
– synoptophore
◊ sapere come interpretare una valutazione ortottica
– i nostri parametri sono diversi
◊ interrelazioni:
– occhiali centratori
– problema di correzione e immobilità
– controllo della vista alla fine del trattamento
c) Trattamento
– le basi: 2 propriocezione, adattamento, commessure …
– difficoltà, problema di neutralizzazione, ambliopia e strabismo.
– fallimento, recidive, allergie
– trattamenti complementari: stereogrammi, cranio, denti, occhiali centratori

-Disturbi di rifrazione

-Le correlazioni

Valutazione dell’apprendimento dei fisioterapoisti mediante:

-questionario  a risposta multipla

Iscrizione

Invia il modulo per fissare il tuo posto!

Posti ancora disponibili: 35

Informazioni sintetiche

  • Il corso è a numero chiuso: massimo 40 partecipanti
  • Costo del corso: 1.400 + IVA 22% - 15% di Sconto per iscrizioni entro il 15/02/2019
  • Accreditamento: Crediti ECM
  • 4 Seminari costituiti da 76 ore di lezioni frontali, dimostrazioni e attività pratica dei partecipanti sotto controllo di tutor.

ISCRIVITI ORA

Per iscriversi è necessario compilare il modulo di iscrizione e perfezionare poi l’iscrizione entro i 20 giorni successivi.