+39 049 836 4121

Effeti a breve termine del Kinesio Taping patellare sul dolore e il balzo in pazienti con Sindrome Patello-Femorale

La Sindrome Patello-Femorale (PFS) è una condizione abbastanza frequente (circa il 30 – 40 % delle persone che si sottopongono a visita medico-sportiva ne sarebbero affette).

I precursori della PFS sono considerati il malallineamento ed il traking patellare unitamente alla debolezza muscolare e la disfunzione muscolare (del m. vasto mediale e vasto laterale) o ad anomalie anatomiche o della cinematica dell’alto inferiore. Proprio a causa della estrema variabilità della eziologia e delle cause del dolore associato a questa sindrome gli approcci terapeutici sono svariati.

Il kinesio taping (KT) può rappresentare attualmente una opzione terapeutica congiuntamente alle terapie fisiche. In questo studio sono stati coinvolti 49 pazienti (età compresa tra 12 e 24 anni) tutti affetti da PFS. In tutti i pazienti si è proceduto a rilevare il grado di dolore mediante scala numerica dopo l’esecuzione di tre movimenti in grado di scatenare il dolore delle persone affette da PFS (accorciamento, salite e discese da un gradino; in aggiunta è stato rilevato in grado di dolore nei soggetti dopo il test del triplo salto su una sola gamba (veniva misurata la distanza percorsa dal soggetto durante il test eseguito per ciascun arto inferiore e creato un indice ottenuto comparando i risultati ottenuti per ciascun arto singolarmente. Veniva inoltre misurata la forza muscolare dell’arto inferiore mediante dinamometro.

I soggetti sono stati quindi sottoposti a KT vero (Fig. 1a) e sham (Fig. 1b) coinvolgendo solamente il ginocchio affetto da PFS e sottoposti il test summenzionati. I dati raccolti hanno dimostrato che nei soggetti proposti a KT vero nel test del triplo salto hanno coperto distanze significativamente maggiori rispetto ai soggetti sottoposti a sham KT Fig. 2). Differenze statisticamente significative si sono avute inoltre (in favore del KT vero) sul dolore in tre dei quattro test di pazienti hanno eseguito e cioè salita discesa del testo dei tre balzi (Fig. 3). I dati di questo studio riportano dimostrano come sia efficace il KT (almeno a breve termine) sul dolore e sulla performance motoria nei pazienti affetti da PFS. Il KT può pertanto essere preso in considerazione come non già terapia alternativa ma come utile complemento della terapia convenzionale nel trattamento dei pazienti affetti da PFS.

The effectiveness of Kinesio Taping® after total knee replacement in early postope-rative rehabilitation period. A randomized controlled trial. Donec V, Krišinas A., Eur J Phys Rehabil Med. 2014 Aug;50(4):363-71. Epub 2014 May 13.

A cura di: Mario Biral
Per leggere il full text: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *