+39 049 836 4121

Efficacia della stimolazione del punto k1 con artemisia vulgaris moxa per il trattamento dellipertensione essenziale review sistematica di studi clinici randomizati controllati

L’ipertensione essenziale è un reale problema di salute pubblica (si stima che nel 2025 il numero di adulti ipertesi nel mondo sarà di 1,56 miliardi). A fronte di una evidenza clinica di efficacia della terapia antiipertensiva solo il 50 % dei pazienti la assume in maniera costante. Per questa ragione e in considerazione dei costi e degli effetti collaterali dei farmaci è vieppiù aumentato l’interesse verso terapie antiipertensive alternative.

A questo riguardo l’agopuntura (AP) associata o meno alla moxibustione (MB) e l’elettroagopuntura (EAP) sono metodiche che nella Medicina Tradizonale Cinese (MTC) sono considerate efficaci nel controllo della pressione sanguigna con azione diretta sul sistema cardiovascolare, sul sistema nervoso autonomo e sul rilascio di mediatori antiipertensivi. Secondo la MTC il punto K1 in particolare ha la funzione di “aprire gli orifici” e pertanto sarebbe utile nella cura dell’ipertensione soprattutto se trattato con MB (Fig. 1).

Allo scopo di determinare la reale efficacia clinica di questo trattamento gli Autori hanno estratto da sei importanti database occidentali e cinesi tutti gli studi randomizzati controllati sull’argomento.  Tutti i pazienti inclusi negli studi erano ipertesi (PAO massima > 140 mmHg e PAO minima >90 mmHg) o erano in terapia con farmaci antiipertensivi. Dopo aver esaminato 492 studi ne sono stati selezionati 4 come corrispondenti ai criteri di inclusione-esclusione. I dati riportati nei 4 studi sono stati estrapolati e i pazienti sono stati suddivisi in due gruppi: un gruppo test (140 pazienti) ed un gruppo di controllo (110 pazienti). In questi lavori (tutti studi randomizzati controllati) si è comparato l’efficacia del punto K1 con la terapia antiipertensiva convenzionale o il placebo o nessuna terapia (gruppo controllo).

Risultati: nei 4 lavori, tutti cinesi, i pazienti sono stati trattati con MB diretta o indiretta sul punto K1 (Tab. 1). In tutti i trial è stata dimostrata l’efficacia del trattamento del punto K1 nel diminuire la pressione sanguigna in pazienti ipertesi confrontata con la terapia antiipertensiva farmacologica e molto efficace si è dimostrato l’associazione dei due trattamenti. Nessun effetto collaterale è stato segnalato.

Xiaochen Yang, Xingjiang Xiong, Guoyan Yang, and Jie Wang, Effectiveness of Stimulation of Acupoint KI 1 by Artemisia vulgaris (Moxa) for the Treatment of Essential Hypertension: A Systematic Review of Randomized Controlled Trials.Evid Based Complement Alternat Med. 2014;

A cura di: Mario Biral

Per leggere il full text: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *