+39 049 836 4121

I MOVIMENTI DELL ARTICOLAZIONE DELLA CAVIGLIA NELLESSERE UMANO SONO CODIFICATI SIA DALLE AFFERENZE CUTANEE CHE DA QUELLE MUSCOLARI

Materiale e metodi:Abbiamo analizzato la codificazione cutanea dei movimenti bidimensionali studiando la codificazione della velocità di movimento per movimenti lineari diversamente orientati e la codifica delle traiettorie complesse che descrivono le lettere in corsivo. Il feedback cutaneo è stato poi confrontato con quello delle afferenze muscolari sottostanti precedentemente registrati durante gli stessi movimenti "simil-scrittura". L'attività unitaria delle 43 afferenze cutanee di tipo II è stato registrato nel nervo peroneo comune in soggetti sani durante i movimenti della caviglia previsti. Questi movimenti consistevano per primo in movimenti di “rampa e sosta” impostati a due diverse velocità in sette direzioni e di seguito  in movimenti “simil-scrittura”. In entrambi i casi, le risposte sono state analizzate usando il modello vettoriale della popolazione neuronale.
Risultati:I risultati mostrano che la velocità di codifica del movimento dipendeva dalla direzione del movimento in corso. Discriminante tra le due velocità quindi  è l’elaborazione dell'attività delle popolazioni delle afferenze cutanee situate in varie zone della pelle che circondano l'articolazione in movimento, come mostrato dalla differenza statisticamente significativa osservata dell'ampiezza dei vettori somma. In secondo luogo i movimenti “simil-scrittura” provocavano modelli cutanei di attività neuronale, che sono riproducibili e specifici di ogni traiettoria.
Conclusioni: Si è concluso che le efferenze cutanee di tipo II e le afferenze muscolari sottostanti mostrano proprietà di codifica similari dei parametri di  movimento bidimensionale. Questa somiglianza è discussa in relazione ad un processo di controllo centrale che per esempio  potrebbe aumentare il guadagno dei segnali cutanei quando l’informazione dal fuso neuromuscolare  è alterata.

Jean-Marc Aimonetti; Valérie Hospod; Jean-Pierre Roll; Edith Ribot – Ciscar:
Ankle joint movements are encoded by both cutaneous and muscle afferents in humans.Experimental brain research. Experimentelle Hirnforschung. Expérimentation cérébrale 2012;221(2):167-76.

A cura di:Antonio Fimiani
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *