+39 049 836 4121

I rischi per la salute associati al consumo di carne: una review di studi epidemiologici.

Una recente evidenza dagli ampi studi prospettici di coorte statunitensi ed europei e dalle meta-analisi di studi epidemiologici indica che il consumo a lungo termine di quantità crescenti di carne rossa, specialmente se lavorata, è associato ad un aumentato rischio di mortalità globale, di malattie cardiovascolari, cancro colonrettale e diabete di tipo 2 sia nei maschi che nelle femmine. L’associazione rimane anche dopo l’inclusione nell’analisi multivariata di fattori confondenti conosciuti come l’età, la razza, il BMI, la storia, il fumo, la pressione sanguigna, lipidi, l’attività fisica e parametri nutrizionali multipli.

L’associazione non è stata sempre notata con la carne rossa ed è risultata assente con la carne bianca. Le raccomandazioni restrittive non dovrebbero essere applicate a soggetti con età superiore a circa 70 anni in quanto gli studi qui citati non hanno preso in considerazione questo gruppo di età e nell’età avanzata l’apporto di una sufficiente quota proteica (per esempio carne), è di particolare importanza

Battaglia Richi E, Baumer B, Conrad B, Darioli R, Schmid A, Keller U. Health Risks Associated with Meat Consumption: A Review of Epidemiological Studies. nt J Vitam Nutr Res. 2015;85(1-2):70-8. doi: 10.1024/0300-9831/a000224.

A cura di: Francesco Ceccherelli
Per leggere il full text: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *