+39 049 836 4121

LA LIDOCAINA INTRA ARTICOLARE COME METODO ANTALGICO NELLA LUSSAZIONE DELLA SPALLA ANTERIORE REVIEW E METANALISI DELLA LETTERATURA

INTRODUZIONE. L’articolazione della spalla è quella più comunemente interessata da traumi nei pazienti che giungono ai Pronto Soccorso ospedalieri. L’incidenza dei traumi della spalla è di 11,2 casi per 100.000 persone all’anno. La prassi, nei casi di lussazione della spalla anteriore, consiste nella somministrazione di oppiacei e benzodiazepine per facilitare le manovre di riduzione della lussazione. Questa procedura, denominata PSA (procedural sedation and analgesia), non è immune da rischi, quali p. es. depressione respiratoria e del SNC, nausea, vomito, letargia dopo l’intervento. Per ovviare a questi inconvenienti, è stata proposta quale metodica alternativa la IAL (intra-articular lidocaine).
METODI. Una ricerca bibliografica su EMBASE e MEDLINE è stata effettuata, usando le parole “shoulder, dislocation, and/or reduction”.
RISULTATI. Da quanto è emerso dalla letteratura, sembra che la metodica IAL abbia almeno la stessa efficacia antalgica e la stessa percentuale di successi (in termini di riduzioni della lussazione) della metodica PSA, mentre significativamen- te ridotti appaiono i tempi e i costi dell’intera procedura in Pronto Soccorso, così come le complicanze e gli effetti collaterali. In particolare, nei circa 100 articoli presi in esame, il principale rischio delle iniezioni intraarticolari, l’artrite settica, non è stato riscontrato nemmeno in un caso, così come minimi sembrano i rischi sistemici della lidocaina, che è iniettata all’interno dell’articolazione, con potenziale possibilità di essere lentamente assorbita nel sistema cardiocircolatorio, al dosaggio medio di ca 200 mg (20 cc all’1 %), comunque molto lontano dai dosaggi potenzialmente tossici di 7 mg/kg.
CONCLUSIONI. Benchè siano necessari ulteriori ricerche, la metodica IAL può essere considerata una buona alternativa alla PSA, quando si tratta di ridurre una lussazione anteriore della spalla.

COMMENTO. L’iniezione intraarticolare della spalla con anestetici locali, in primis procaina e lidocaina, è una tecnica raccomandata dai testi di neuralterapia sec. Huneke nella terapia dei dolori alla spalla, quali quelli dovuti ad artrosi, periartrite scapolo-omerale e dolori postraumatici (M. Dosch: Bildatlas zur Technik der Neuraltherapie mit Lokalanästhetika. Haug Verlag, Heidelberg, 1988, pag. 144-5). Questa interessante metanalisi conferma, in un particolare campo quale l’analgesia per la riduzione della lussazione anteriore di spalla, l’importante ruolo antalgico di questa procedura, sia pure con dosaggi diversi (20 cc all’1 % contro il dosaggio consigliato da M. Dosch, 2-5 cc di procaina o lidocaina all’1 %).

Victor K, Heather H, Wanda MM. Use of intra-articular lidocaine as analgesia in anterior shoulder dislocation: a review and meta-analysis of the literature. Can J Rural Med 2009; 14 (4): 145-9.

A cura di: Paolo Barbagli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *