+39 049 836 4121

La modulazione dell’agopuntura dell’asse cervello intestino nella dispepsia funzionale: studio preliminare dell’imaging con risonanza magnetica funzionale a riposo

Obiettivo: indagare gli effetti dell’agopuntura sulla connettività funzionale del cervello in pazienti affetti da dispepsia funzionale (FD).
Metodi: Hanno partecipato allo studio otto pazienti in un gruppo di trattamento con agopuntura e dieci soggetti adulti sani nel gruppo di controllo. L’efficacia dell’agopuntura è stata valutata sulla base delle variazioni dei sintomi gastrointestinali, delle misurazioni della motilità gastrica e dei livelli di gastrina e delle comparazioni con il gruppo di controllo, quando appropriate. Per indagare le variazioni della connettività funzionale collegate alla FD e la potenziale modulazione dopo trattamento agopunturale, sono state selezionate una serie di regioni di interesse (ROIs) secondo i precedenti referti di fMRI con agopuntura.
Risultati: I pazienti hanno evidenziato miglioramenti significativi dei segni e sintomi di FD dopo i trattamenti agopunturali. Per tutte le ROIs sono state identificate  subporzioni delle reti che mostravano  una ridotta connettività nei pazienti con FD. La connettività tra le ROIs ed le corrispondenti aree patologiche hanno evidenziato  un significativo miglioramento dopo il trattamento agopunturale (P< 0.05) in tutte le ROIs ad eccezione del lobo temporale mediale destro dell’ippocampo e del lobulo parietale inferiore destro.
Conclusioni: La connettività funzionale del cervello risulta modificata  dopo tratta- mento agopunturale nei pazienti con FD,ma si avvicina a quella dei controlli sani. Il sollievo dai segni e sintomi  gastrointestinali dovuto all’agopuntura è probabil- mente causato alla normalizzazione dell’asse cervello-intestino associato alla FD.

Fang J1, Wang D2, Zhao Q1, Hong Y1, Jin Y3, Liu Z3, Zhou K4, Jing X5, Yu X5, Pan R2, Chang A6, Liu H2, Zhu B5. Evid Based Complement Alternat Med. 2015;2015:860463. doi: 10.1155/2015/860463. Epub 2015 Nov 8.
 
A cura di:Francesco Ceccherelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *