+39 049 836 4121

LA TERAPIA DELLA SINDROME COMPLESSA REGIONALE CRPS 1 E 2 DELLARTO SUPERIORE CON BLOCCHI ANESTETICI RIPETUTI DEL GANGLIO STELLATO

INTRODUZIONE. Due pazienti con sindrome complessa di dolore regionale (CRPS) dell’arto superiore sono state trattate all’Università di Berna, in Svizzera, mediante neuralterapia. Una delle pazienti ha sviluppato una sindrome CRPS di tipo 1 dopo una frattura del radio, l’altro ha presentato una CRPS di tipo 2 dopo un trauma al polso con conseguente danno al nervo ulnare. Le due pazienti avevano un forte dolore nonostante i vari trattamenti tentati, farmacologici (FANS, gabapentin, calcitonina), fisioterapia, terapia occupazionale e osteopatia. Oltre al dolore vi erano anche sintomi di tipo vegetativo, quali edema, iperidrosi, disturbi del colore della pelle  e della temperatura, nonché una grave limitazione dei movimenti del polso e delle dita.
PATOGENESI DELLA CRPS. In entrambi i tipi di CRPS i sintomi clinici sono identici. L’interessamento del sistema nervoso simpatico non interessa solo il sistema nocicettivo, ma anche la neuro plasticità e l’infiammazione neurogena. Pertanto l’intervento terapeutico più logico è quello di normalizzare l’iperattività del sistema nervoso periferico.
In caso di interessamento degli arti superiori, è pertanto indicata una serie di blocchi con anestetico locale del ganglio stellato, mentre in caso di interessamento degli arti inferiori si praticano iniezioni nel tronco simpatico lombare.
RISULTATO. Un ciclo di ripetuti blocchi del ganglio stellato ha causato un immediato miglioramento del dolore e degli altri sintomi citati in entrambi i pazienti.

COMMENTO. Renè Leriche, famoso chirurgo francese (Roanne 1879 – Cassis 1955), è stato tra l’altro un grande studioso dell’anatomia e fisiopatologia del simpatico e in particolare del ganglio stellato. È considerato uno dei maggiori esponenti della chirurgia fisiologica perché i suoi metodi chirurgici sono orientati al ripristino della funzione dell’organo malato. Tra i molti interventi che portano il suo nome va ricordato soprattutto l’asportazione del ganglio stellato (stellectomia) per via anteriore, in seguito sostituito da blocchi anestetici ripetuti, con ottimi risultati in una gran quantità di problemi della parte superiore del corpo. Il presente studio del maggior esponente moderno della neuralterapia in Svizzera, Fischer, conferma la validità dei blocchi simpatici ripetuti del ganglio stellato, già riportati in precedenti studi anche più numerosi, come quello dell’Università di Lipsia, secondo il quale in 214 pazienti con CRPS (altresì denominata nel tempo morbo di Sudeck o distrofia simpatica riflessa), il 74 % ebbe un miglioramento, e il 44 % completo benessere.

Pfister M, Fischer L. The treatment of the Complex Regional Pain Syndrome (CRPS 1 and CRPS 2) of the Upper Limb with Repeated Local Anaesthesia to the Stellate Ganglion. Praxis (Bern 1994) 2009; 88 (5): 247-57.

A cura di Paolo Barbagli
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *