+39 049 836 4121

L’agopuntura fornisce un’analgesia a breve termine nei pazienti sottoposti a chirurgia protesica in ambito ortopedico

Scopo dello studio è verificare l’effetto di un ciclo di agopuntura come terapia aggiuntiva per l’analgesia postchirurgica in pazienti sottoposti ad intervento di impianto di protesi d’anca o ginocchio. Si tratta dunque di verificare l’efficacia sull’analgesia a breve termine.
Sono stati reclutati 2500 pazienti provenienti dal Replacement Center presso l’Abbott Northwestern Hospital di Minneapolis (Minnesota) e sottoposti ad intervento di impianto di protesi d’anca o di ginocchio.
Dopo l’intervento i pazienti sono stati precocemente sottoposti ad un ciclo di fisioterapia e a tutti i soggetti è stata offerta la possibilità di effettuare gratuitamente un breve ciclo di agopuntura (generalmente 1-2 sedute) come terapia aggiuntiva agli oppioidi per il controllo del dolore.
I punti utilizzati sono stati LI11, LI4 bilateralmente, ST36, GB34, SP6 e LV3controlateralmente all’arto operato. E’ stata abbinata anche l’auricoloterapia nei puntishen men e in quelli corrispondenti all’anca o al ginocchio (sulla base del distretto interessato). Il protocollo prevedeva l’aggiunta di qualche altro punto sulla base del quadro clinico (ad es. P6 in caso di nausea).
Mediamente i pazienti sono stati trattati con 9 aghi (?2.8). Sono stati utilizzati aghi tipo DBCTM Spring Ten 0.18 x 30 mm o Seirin 0.16 x 30 mm oppure 0.20 x 30 mm.La durata media di una seduta è stata di 41.3 minuti.La stimolazione degli aghi, così come la profondità di inserimento variano tra gli operatori. Vengono effettuate 1-2 sedute totali a paziente.
Il dolore viene valutato prima e dopo la seduta di agopuntura attraverso l’NRS (da 0 a 10). Il dolore viene poi diviso in due categorie: dolore assente o lieve (per NRS tra 0 e 4); dolore moderato / severo (per NRS >4).
Endpoint primario: valutazione del dolore con l’NRS prima e dopo la seduta di agopuntura
I pazienti sottoposti ad agopuntura presentavano una riduzione media dell’NRS pari a 1.91 punti circa. Prima di essere sottoposto ad agopuntura il 41% dei pazienti presentava un dolore moderato / severo, mentre dopo il trattamento il dolore risultava moderato / severo solo nel 15% dei pazienti.
L’agopuntura potrebbe essere una valida aggiunta al trattamento farmacologico per il controllo del dolore postoperatorio nei pazienti sottoposti ad intervento di protesi d’anca o ginocchio.
SPUNTI PER LA DISCUSSIONE
Interessante nella pratica clinica l’integrazione dell’agopuntura con il trattamento farmacologico con oppioidi (che spesso provoca effetti collaterali importanti in grado talvolta di prolungare la degenza). Alcuni limiti dello studio sono la non standardizzazione dell’entità di stimolazione, lo scarso numero di sedute effettuate, la mancanza di un follow-up a medio – lungo termine, la mancanza di un gruppo di controllo. Tuttavia può fornire indicazioni utili sul controllo del dolore nell’immediato post-operatorio.
Crespin DJ, Griffin KH, Johnson JR, Miller C, Finch MD, Rivard RL, Anseth S,Dusek JA. AcupunctureProvides Short-TermPainRelief for Patients in a TotalJoint Replacement Program. PainMed. 2015 Jan 13. doi: 10.1111/pme.12685.
A cura di: Alessandro Midiri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *