+39 049 836 4121

Meccanismi neurali di empatia negli esseri umani: una trasmissione da sistemi neurali alle aree limbiche

Come riusciamo ad essere empatici con gli altri? Probabilmente grazie ad un meccanismo, attraverso cui, la rappresentazione dell'azione modula l'attività emotiva, che potrebbe fornire un‘architettura funzionale essenziale per quanto riguarda l’empatia. La corteccia temporale superiore e frontale inferiore sono aree cruciali per quanto riguarda la rappresentazione e sono connesse al sistema limbico attraverso l’insula. Quindi, l’insula potrebbe essere un punto di trasmissione cruciale dall’azione rappresentativa all’emozione. In questo studio è stata utilizzata la risonanza magnetica funzionale mentre i soggetti stavano imitando o semplicemente osservando delle espressioni facciali emotive. L’imitazione e l’osservazione di emozioni ha attivato una grande rete di aree cerebrali simili. All’interno di questa rete, c’era una maggiore attività durante l’imitazione, confrontata con l’osservazione delle emozioni, nelle aree pre-motorie, includendo la corteccia frontale inferiore, come anche la corteccia temporale superiore, l’insula, e l’amigdala.
Commento: questo studio ha permesso di indagare ulteriormente il meccanismo dell’empatia alla base di ogni buona relazione terapeutica, facendo luce sul ruolo essenziale giocato dall’insula in questo meccanismo.

Neural mechanism of empathy in humans: A relay from neural systems for imitation to limbic areas.Laurie Carr, Marco Iacobini, Marie-Charlotte Dubea, JohnC. Mazziotta , e Gian Luigi Lenzi Edited by Marcus E. Raichle, Washington University School of Medicine, St. Louis, MO, and approved March 4, 2003

A cura di:Valentina Cincotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *