+39 049 836 4121

MODIFICHE DELLA STABILITA POSTURALE DURANTE LA PROVA CON IL TEST DI ADATTAMENTO AI PRISMA IN PAZIENTI CON EXOTROPIA INTERMITTENTE E COSTANTE SCOPO

La stabilometria computerizzata statica è un test clinico per valutare la stabilità
posturale ol'oscillazione del corpo in modo quantitativo nelle malattie neurologiche e
muscolari. Lo scopo di questo studio è esaminare se la stabilità posturale cambia nel processo di adattamento ai prismi in pazienti con exotropia intermittente e costante.
METODI. La stabilità posturale è stata misurata con test di stabilometria computerizzata statica prima della prova con i prismi e subito dopo a 15 e 60 minuti in 17pazienti adulti conexotropia, tra cui 10 pazienti con exotropia intermittente e sette conexotropia costante.
I parametri stabilometrici sono stati comparati tra i pazienti con exotropia intermittente e quelli con exotropia costante per 60 minuti ed analizzatala varianza con l'analisi statistica.
RISULTATI.I quozienti Romberg sono aumentati significativamente nel corso della prova con i prismi e restituito al livello pre test in pazienti con exotropia intermittente e in pazienti con exotropia costante(P< 0,0173).
CONCLUSIONI. L’instabilità posturale è più evidente nel test con i prismi nei pazienti con exotropia. Le modifiche binoculari visive e percettive motorie indotte dal test di adattamento ai prismi può portare a instabilità posturale che si manifesta  dopo 60 minuti  dall'inizio della prova.

Toshihiko Matsuo,1,2 Akiko Yabuki,1 Kayoko Hasebe,1 YoshieHirai Shira,1 Sayuri Imai,1 and Hiroshi Ohtsuki1,2PosturalStabilityChangesduring the Prism Adaptation Test in Patients with Intermittent and?Constant Exotropia(InvestOphthalmol Vis Sci. 2010;51:6341–6347)

A cura di:Antonio Fimiani          

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *