+39 049 836 4121

Rivisitazione del rapporto tra apporto di grassi con la dieta e rischio di cancro al seno: una meta-analisi della letteratura pubblicata.

Esperimenti animali e studi umani ecologici suggeriscono che l’assunzione di grassi con la dieta sia associata al rischio di cancro al seno, ma studi su soggetti umani offrono risultati contraddittori. Abbiamo condotto una meta-analisi su questa associazione per includere tutti gli articoli pubblicati fino a Luglio 2003.

Sono stati identificati tutti gli studi casi-controllo e gli studi coorte che indagassero sull’associazione tra assunzione di grassi con la dieta o di cibi contenenti grassi con il rischio di cancro al seno. Sono state ottenute un totale di 45 stime di rischio per l’assunzione totale di grassi. Da ciascun studio sono stati estratti i dati descrittivi con una stima di rischio relativo e l’ intervallo di confidenza al 90% (CI) ad esso associato e sono stati analizzati  usando il modello di effetti casuali di DerSimonian and Laird.

Il rischio relativo complessivo che compara i livelli più alti e più bassi di assunzione di grassi totali è stato di 1.13 ( 95% CI: 0.99 – 1.25). Gli studi di coorte evidenziavano un rischio relativo complessivo di 1.11 (95% CI: 0.99 – 1.25) e gli studi casi-controllo (N¼31) avevano un rischio relativo 1.14 (95% CI 0.99 – 1.32). Rischi relativi complessivi significativi sono stati rilevati anche per l’assunzione di grassi saturi  (RR, 1.19; 95% CI: 1.06 – 1.35) e di carne (RR, 1.17; 95% CI 1.06 – 1.29). Le stime combinate di rischio per l’assunzione di grassi totale e saturi e per l’assunzione di carne indicano tutte un’associazione tra aumento degli introiti ed aumento di rischio di cancro al seno. Gli studi casi-conrollo e quelli di coorte hanno prodotto risultati simili.

Dietary fat and breast cancer risk revisited: a meta-analysis of the published literature. NF Boyd, J Stone, KN Vogt, BS Connelly, LJ Martinand S Minkin, British Journal of Cancer(2003)89,1672 – 1685.

A cura di: Francesco Ceccherelli
Per leggere il full text: clicca qui

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *