+39 049 836 4121

Terapia con agopuntura nell’improvvisa perdita neurosensoriale dell’udito: review sistematica con meta-analisi di studi randomizzati e controllati.

L’agopuntura è stata comunemente usata in Cina, da sola o in combinazione con la medicina occidentale, per il trattamento dell’ improvvisa perdita dell’udito neurosensoriale (SSHL). Lo scopo di questa revisione sistematica è stata quella di valutare l’efficacia e la sicurezza della terapia mediante agopuntura nei pazienti affetti SSHL.

Sono stati presi in considerazione vari data base: PubMed, Cochrane Library, Embase, China National Conoscenza Internet (CNKI), Database Periodici tecnici (VIP), il sistema cinese di documentazione di servizio biomedica (Sinomed), per raccogliere trial controllati randomizzati di agopuntura nella SSHL pubblicati prima del luglio 2014. Una meta-analisi è stata condotta secondo il metodo di revisione sistematica Cochrane utilizzando il software RevMan 5.2. Il livello di evidenza per ogni risultato ottenuto è stato valutato utilizzando il metodo GRADE. La SSHL è definita come una perdita improvvisa o rapidamente progressiva dell’udito di almeno 30 dB in almeno tre differenti frequenze contigue secondo lo standard degli audiogrammi, in un periodo di 72 ore. Potrebbe essere eziologicamente associata a infezione virale, turbe vascolari, rottura della membrana intra-cocleare e/o a malattia dell’orecchio interno, tuttavia, per la maggior parte dei pazienti, un fattore eziologico non è stato identificato.

Sono stati coinvolti dodici studi clinici ed 863 pazienti nel complesso affetti dalla sdr. sopra citata. Una meta-analisi ha mostrato come l’effetto dell’agopuntura manuale in combinazione con la “medicina occidentale tradizionale” (WMCT) (vd terapia farmacologica di vario tipo come steroidi, antivirali, vasodilatatori e/o ossigeno terapia) dimostrasse risultati migliori rispetto alla sola WMCT (RR 1.33, 95% CI 1,19-1,49), ed inoltre; come l’effetto dell’ elettroagopuntura combinato con WMCT (RR 1.33 , 95% CI 1,19-1,50) desse risultati significativamente migliori rispetto alle tecniche singole. Uno studio inoltre, dimostrò un migliore effetto dell’ elettroagopuntura rispetto alla WMCT (RR 1.34, 95% CI 1,24-1,45). In questa recensione uno studio ha valutato il miglioramento singolo del tinnito con  risultati che non hanno dimostrato differenze significative tra agopuntura manuale combinata con WMCT e WMCT solo nel miglioramento  dell’acufene. In questa revisione è stato valutato inoltre, come l’agopuntura negli “acupoints” attorno all’orecchio potesse ridurre la viscosità del sangue, regolare la risposta infiammatoria, migliorare la circolazione della linfa e migliorare l’eccitabilità e conduttività del nervo uditivo. Il meccanismo specifico di questo nella SSHL non è del tutto chiaro.

Per le variazioni medie di capacità uditiva (su tutte le frequenze), la meta-analisi ha mostrato un effetto migliore con la combinazione di agopuntura e WMCT che con solo WMCT (MD 10,85, 95% CI 6,84-14,86). Tuttavia, i livelli di evidenza per questi interventi sono stati bassi anche per il piccolo campione di studi inclusi.

Dalle revisioni effettuate non vi sono state prove sufficienti per dimostrare che la terapia  agopunturale manuale da sola presa come singola terapia sia stata sufficiente per il trattamento SSHL. Tuttavia, gli interventi che combinano l’agopuntura con WMCT hanno avuto risultati più efficaci nel trattamento di SSHL rispetto alla sola WMCT. Solo l’elettroagopuntura potrebbe essere un trattamento alternativo praticabile oltre WMCT per la SSHL. Tuttavia per le limitazioni di studi inclusi, inconvenienti metodologici e campioni di piccole dimensioni, saranno necessari ulteriori studi randomizzati di dimensioni più cospicue. per confermare i risultati attuali per ciò che concerne la terapia con ago/elettroagopuntura nella SSHL.

Xin-chang Zhang, Xiu-ping Xu, Wen-tao Xu, Wen-zhen Hou, Ying-ying Cheng, Chang-xi Li, and Guang-xia Ni, Acupuncture Therapy for Sudden Sensorineural Hearing Loss: A Systematic Review and Meta-Analysis of Randomized Controlled Trials., PLoS One. 2015; 10(4): e0125240.Published online 2015 Apr 28. doi:  10.1371/journal.pone.0125240

A cura di: Gianluca Corsi
Per leggere il full text: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *