+39 049 836 4121

Corso in Posturologia

NUOVO CORSO DI POSTUROLOGIA 2018

Il Corso di Riprogrammazione Posturale consente un approccio neurofisiologico allo studio ed alla modificazione della postura.
Il dolore somatico cronico viene curato normalmente con farmaci o terapia fisica.

La domanda critica è: si cura la causa o un sintomo?

La riprogrammazione posturale permette di curare anche le cause di diverse patologie dolorose.
Ovviamente la qualità del risultato dipende dalla componente strutturale del dolore.
Più è recente il dolore, migliore sarà il risultato.

La componente meccanica del dolore, dell’artrosi, delle deformazioni vertebrali o dei disturbi vascolari come l’emicrania, è raramente presa  in considerazione dai trattamenti antalgici abituali.
Il responsabile di queste patologie è il sistema tonico posturale, sregolato dalle informazioni patologiche fornite dai suoi recettori periferici: piede, occhio, muscoli ed articolazioni, la pelle ed il sistema stomatognatico.

La Riprogrammazione posturale consiste in un training fisico-psico-sensoriale attivo, sino al ripristino di una morfologia e funzione corporea più vicina possibile al normale.

Oltre alla diagnosi, il Corso, valorizzando l’attività pratica, mette in grado di operare una corretta riprogrammazione morfo-funzionale.


Il corso è RISERVATO ai soli laureati in Medicina e Chirurgia e Odontoiatria


 Le principali novità del Corso 2018 riguardano il corpo Docente, l’incremento delle ore didattiche dedicate alla parte pratica ed una cospicua riduzione del prezzo, scontato del 30% rispetto alle scorse edizioni.

I primi due seminari  saranno svolti dai seguenti docenti, allievi del prof. Bricot:

– Simone Angeli
– Andrea Brandonisio
– Francesco Ceccherelli
– Pierluigi Damonte
– Igor Kosuta

La riprogrammazione posturale secondo Bricot sarà insegnata valorizzando l’attività pratica, per ottimizzare l’acquisizione della metodologia diagnostica e terapeutica.

Illustrate le basi della posturologia e acquisito un primo livello di pratica terapeutica nel primo seminario, durante l’incontro del 26 – 27 ottobre si incrementerà l’attività pratica e teorica.

Il partecipante sarà messo in grado di diagnosticare le alterazioni morfologiche e morfostatiche del paziente e, tramite una visita posturale accurata, di individuare i recettori della postura alterati e di mettere a punto una riprogrammazione personalizzata.

Il Prof. Bricot svolgerà l’ultimo seminario approfondendo alcuni argomenti relativi ai recettori e trattando gli ostacoli alla riprogrammazioni e le correlazioni.

 


Presidente del Corso

Prof. G.P. Giron – Padova

Direttori del Corso

  • Prof B. Bricot
  • Dott. F. Ceccherelli

Durata

3 incontri per complessive 72 ore


Destinazione

  • Laureati in Medicina e Chirurgia
  • Laureati in Odontoiatria

Svolgimento

I seminari di giugno e novembre saranno di 4 giorni:
  • giovedì: ore 09.00 -13.00 e ore 14.00 – 18.00
  • venerdì: ore 09.00 – 13.00 e ore 14.00 – 18.00
  • sabato: ore 09.00 – 13.00; 14.00 – 18.00
  • domenica: ore 09.00 – 13.00

 Il 2° seminario di ottobre è di 16 ore

  • venerdì: ore 09.00 – 13.00 e ore 14.00 – 18.00
  • sabato: ore 09.00 – 13.00; 14.00 – 18.00
La formazione prevede lezioni frontali, attività pratica dei partecipanti sotto controllo di tutor, laboratori posturali ed altro.
Al termine dell’ultimo seminario vi sarà un esame scritto, orale e pratico nel corso del quale verrà discusso un caso clinico scelto dal docente fra i tre che ogni partecipante avrà preparato.

E’ OBBLIGATORIO PORTARE TRE CASI CLINICI FATTI PRECEDENTEMENTE CON UN FOLLOW UP ALMENO A 45 O 90 GIORNI.

 

I tre casi dovranno essere riportati sia su scritto cartaceo che su supporto elettronico in file di power point con fotografie dei pazienti nelle varie fasi della riprogrammazione.
La frequenza è obbligatoria e non potranno essere perse più del 20% delle ore di lezione.

Date dei seminari:

  • 1° seminario: 21 – 22 – 23 – 24 giugno 2018 (giov., ven., sabato e dom.)
  • 2° seminario: 26 – 27 ottobre 2018 (venerdì e sabato)
  • 3° seminario: 15 – 16 – 17 – 18 novembre 2018 (giov., ven., sabato e dom.)

Sede

Aula della Croce Verde in via Nazareth 23 – Padova

Iscrizioni

Le iscrizioni sono aperte.

Quota d’iscrizione

La quota di iscrizione è di euro 1.000,00 + IVA 22%


Modalità di pagamento

  • Acconto di euro 520.00 all’atto dell’iscrizione
  • Saldo all’inizio del primo seminario
 Per partecipare si deve versare l’acconto, tramite bonifico bancario, entro 20 giorni dall’invio della scheda di iscrizione, e comunque non oltre i 30 giorni precedenti l’inizio del corso.
Il bonifico va intestato:
A.I.R.A.S., via Avellino 11, 35142 Padova

– Banca Unicredit, Agenzia di via Trieste 51- Padova
IBAN: IT05Z0200812100000104375422

oppure:

– MPS Agenzia Piazzetta Turati 17 – Padova
IBAN: IT38X0103012159000061406373

Causale: Iscrizione Corso di Posturologia

 


Il Corso è a numero chiuso per un massimo di 40 partecipanti.

Per favorire l’acquisizione della materia, chi volesse rifrequentare una seconda volta il corso di posturologia potrà versare solamente il 50% della quota di iscrizione.

Importante

A tutti i partecipanti   verrà consegnato il libro di Bricot “La riprogrammazione posturale“, che servirà come testo dispensa delle lezioni.

ECM

Verranno richiesti i crediti per l’ultimo seminario.
Nel 2017 sono stati assegnati 38 crediti per 25 partecipanti.


Corpo Docente

  • Prof. Bernard Bricot, CIES, Marsiglia
  • Dott. Francesco Ceccherelli, A.I.R.A.S. – CIES -Italia – Padova
  • Dott. Simone Angeli, A.I.R.A.S. – Rimini
  • Dott. Andrea Brandonisio, A.I.R.A.S., Pavia
  • Dott. Pierlugi Damonte, A.I.R.A.S., Albenga
  • Dott. Igor Kosuta, A.I.R.A.S., Trieste

Docenti con funzione di Tutors

  • Dott. Simone Angeli – Rimini
  • Prof. Bernard Bricot
  • Dott. Andrea Brandonisio
  • Dott. Pierluigi Damonte, Albenga
  • Dott. Francesco Ceccherelli
  • Dott. Igor Kosuta, Trieste



Programma dettagliato

  • Basi anatomiche del sistema posturale
    1. Basi fisiologiche del controllo della postura e dell’equilibrio

Stazione eretta quieta e perturbata
Modelli meccanici proposti del controllo posturale nell’uomo

1. Modello a pendolo invertito
2. Modello a due segmenti
Meccanismi passivi che partecipano al manteni-mento della stazione eretta quieta.
Meccanismi attivi che partecipano al mantenimento della stazione eretta quieta e perturbata.

Ingressi sensoriali coinvolti nel controllo della postura e dell’equilibrio
1. Ruolo degli ingressi sensoriali multipli
2. Vista
3. Recettori cutanei ed informazioni aptiche
4. Recettoti labirintici e del rachide cervicale
5. Ruolo dei recettori propriocettivi nella stazione eretta quieta e perturbata
6. Modalità di controllo a feedback durante la stazione eretta quieta e perturbata
7. Perturbazioni posturali indotte dal movimento stesso del soggetto (modalità di controllo a feedforward)

Relazioni tra postura ed attività cognitive
1. Basi fisiopatologiche del controllo della postura e dell’equilibrio
2. Malattie neurologiche

Invecchiamento
1. Morbo di Parkinson
2. Spasticità
3. Neuropatie periferiche
4. Vestibolopatie
5. Malattie cerebellari

1) Statica normale e patologica

a) Statica normale
b) Disturbi della statica nelle tre direzioni dello spazio
c) Le conseguenze=contratture = dolori=stress=basso rendimento muscolare=stiramenti e contratture, artrosi

2) Il sistema tonico posturale

A) Introduzione
– le false idee sull’orecchio interno
– le prove: qualche esempio
– le prove sperimentali

B) L’interrelazione dei differenti poli
1 – Le conseguenze e gli adattamenti
2 – Conseguenze terapeutiche
3 – Le sperimentazioni
4 – I 45 giorni fatidici

C) Schema di base della statica
1 – Le differenti eziologie
2 – Sistema aperto
3 – Le cinture ed i piedi=sistemi tampone
4 – Le influenze della lateralità
5 – Le deficienze neuromuscolari e circolatorie e tutte le patologie periferiche
6 – Le nozioni fondamentali

D) Analisi cliniche degli squilibri della postura
1 – Le 3 direzioni
2 – I test associati
3 – I problemi delle gambe corte
4 – Sperimentazioni e progetti

3) Piedi e disturbi statici

A) I 5 tipi di piedi
1 – piedi causativi
2 – piedi adattativi (reversibili ed irreversibili)
3 – piedi misti
4 – piedi a doppia componente
5 – piedi compensatori

B) Eziopatogenesi
1 – Conseguenze statiche dei piedi piatti valghi
2 – Conseguenze statiche dei piedi piatti vari
3 – Conseguenze statiche dei piedi asimmetrici
4 – Conseguenze statiche dei piedi disarmonici
5 – I piedi a doppia composizione
6 – I piedi compensatori

C) Trattamento
1 – Differenti tipi di plantari
2 – Plantari exterocettivi e propriocettivi
3 – Plantari polarizzanti –
definizione, modi d’impiego
4 – I trattamenti coadiuvanti

D) Le indicazioni
Conclusioni

4) Occhio e disturbi statici

A) Introduzione
1 – Baron
2 – Neurofisiologia

Le sperimentazioni moderne
– sul gatto
– sui muscoli (Roll)
– l’anatomia e la fisiologia
– 1 2 tipi dell apropriocezione

B) Eziopatogenia: le cause
– Traumatiche
– Ipertensione intracraniale
– Le malattie autoimmuni
– Le cause adattative

C) Segni clinici
– L’interrogatorio: i segni
– L’esame
– Test di convergenza
– test lontano-vicino
– Occhio dominante
– Test di copertura
– Romberg
– Fukuda

D) I trattamenti

1) – Basi
– Propriocezione sensoriale
– Propriocezione muscolare
2) – Mezzi
– Collirio
– Magnetoterapia
– Ortottica
– Prismi
3) – Indicazioni
– Correlazioni su: ipoconvergenza, lateralità, romberg
– Nozione di “romberg Inverse”, test di maddox

Terapia neurale secondo Huneke

– Ripercussioni posturali della cicatrice;
– Cicatrice come campo disturbante;
– Meccanismo d’azione della cicatrice;
– Terapia neurale come tecnica di ipostimolazione;
– Fenomeno del secondo di Huneke e le sue leggi;
– Blocco anestesiologico della cicatrice;
– Blocchi anestesiologici segmentari e regionali;
– Esercitazioni pratiche e dimostrazioni:
– Stimolazione sensoriale nocicettiva e postura
– Trattamento della cicatrice mediante infiltrazione anestetica.

La visita posturale: approfondimento

1) Da dove partiamo? Possiamo cambiare? Perché?
2) Podoscopio: assetto dei piedi, asse del talo, monopodalismo,
3) Influenza dei piedi su ginocchio e bacino
4) Il piano scapolare e rotazione delle scapole
5) Il filo a piombo: istruzioni per l’uso; a cosa serve; uso posteriore, anteriore e linee correlate
6) inclinometro di Dosualdo, inclinometro a bolla – misurazioni in gradi
7) iconografia e software di misura da allegare alla certificazione
8) Visita dell’occhio: Lang, Titmus, TNO, PPC, cover test, Maddox, occhio dominante
9) Apparato stomatognatico:
– Apertura fauci
– ATM (i 3 punti di repere)
– Frenulo
– Occlusione – dentatura
– Microgalvanismi
– Lingua
10) La spiegazione al paziente
11) Le misura non semplici:
– Piede doppia componenente, con l’analisi del passo
– Cecità plantare o immaturità del recettore podalico

La terapia

1) La soletta
2) Dimostrazione dell’effetto soletta
3) esercizi propriocettivi podali e tattica di caviglia
3) Magnete, gocce oculari ed esercizi:
– evocazione del riflesso di convergenza mediante saturazione cenestesica
– freccia
– stereogrammi
– stereotrainer DM1
4) Esercizi di logopedia
5) Eventualmente bite

5) Articolazione dentaria e trattamenti statici

A) Eziopatogenesi

B) Segni clinici
1) – Interrogazione: i segni
2) – Esame
3) – Test della compressa di garza

C) Paraclinica
1) Ortopantomografia
2) Hirtz
3) Tomografie

D) Trattamenti
1) – BASI: riequilibrare nelle tre direzioni dello spazio. Stop alle attitudini sistematiche
2) – METODI:
– provvisori
– definitivi
3) INDICAZIONI
4) RISULTATI

6) Gli ostacoli – Introduzione su:
a) Le cicatrici patologiche
b) I blocchi della prima costa
c) I blocchi del coccige e del pubesintesi e conclusione


Alla fine del corso si svolgerà una prova scritta tramite questionario a risposta multipla e la discussione di tre casi clinici porati dall’allievo. Tale prova sarà valida anche per il conseguimento dei crediti ECM.

Iscrizione

Invia il modulo per fissare il tuo posto!

Posti ancora disponibili: 33

Informazioni sintetiche

  • Il corso è a numero chiuso: massimo 40 partecipanti
  • Costo del corso: 1000€ (+ iva 22%)
  • Accreditamento ECM: verranno assegnati in seguito a una prova scritta e la discussione di 3 casi clinici
  • Durata del corso: 3 incontri per complessive 72 ore
  • RISERVATO ai Laureati in Medicina e Chirurgia e Odontoiatria

Commenti ai  Corsi

ISCRIVITI ORA

Per iscriversi è necessario compilare il modulo di iscrizione e perfezionare poi l’iscrizione entro i 20 giorni successivi.