+39 049 836 4121

Approccio integrato con agopuntura nella terapia della sindrome dolorosa cronica complessa regionale

INTRODUZIONE. La sindrome dolorosa cronica complessa regionale (CRPS) è una condizione dolorosa cronica che tende ad interessare il sistema nervoso simpatico, con disturbi del trofismo cutaneo.
Viene descritto un caso di CRPS trattato mediante agopuntura.
DESCRIZIONE DEL CASO. Un uomo di 34 anni con diagnosi di CRPS è stato trattato mediante agopuntura con punti dei meridiani di Vescicola Biliare (GB), Fegato (LR), Milza-Pancreas (SP), Cuore (H) e Rene (Ki). Il piano terapeutico comprendeva anche un auto trattamento domiciliare di laser-agopuntura con una penna-laser, nonché agopressione con aghi usa e getta. Il paziente è stato analizzato con i questionari “Beck Depressine Inventory (BDI), “McGill Pain Questionnary”e la scala “Sheehan Disability Scale (SDS)”, registrando una diminuzione del dolore, della depressione e della qualità di vita.
La SDS (Sheehan Disability Scale) è diminuita da 17 a 4, il McGill Pain Questionnary è diminuito da 67 a 10, il BDI (Beck Depression Inventory) è calato da 12 a 0.
CONCLUSIONI DEGLI AUTORI. Sono necessari nuovi studi ed altri casi per stabilire l’efficacia dell’agopuntura nella CRPS.

COMMENTO DEL CURATORE. Per sindrome regionale complessa si intende il complesso di sintomi un tempo definito distrofia simpatico-riflessa, algodistrofia, sindrome di Sudeck, causalgia, e caratterizzato da dolore, edema, eritema, rigidità articolari e deficit funzionali. Tale sindrome segue generalmente un trauma o un intervento chirurgico, e risulta spesso particolarmente impegnativa dal punto di vista terapeutico. Inoltre spesso tali pazienti, non migliorando con i trattamenti tradizionali, vengono considerati “psichiatrici” ed inviati a consulto neuropsichiatrico. Non a caso gli Autori del presente studio sono neuropsichiatri del Neuropsychiatric Center di Jacksonville, in Carolina (USA).  Il trattamento tradizionale in genere comprende fisioterapia, terapie comportamentali e/o occupazionali, blocchi del simpatico, uso di bifosfonati e/o calcitonina, steroidi, vitamina C, stimolazione percutanea midollare o combinazioni di tali terapie.
In quanto all’agopuntura, vi sono sporadiche evidenze di efficacia, che abbisognano però, come sostengono gli stessi autori di questo studio, di ulteriori indagini.

Sprague M, Chang JC. Integrative approach focusing on acupuncture in the treatment of chronic complex regional pain syndrome.J Altern Complement Med 2011; 17 (1): 67-70  

a cura di Paolo Barbagli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *