+39 049 836 4121

Le ricette del periodo classico

Set di aghi antichi

Il controllo del comportamento alimentare

Esistono molte ricette dedite al controllo del comportamento alimentare. Ad esempio il mio maestro di medicina classica ne propone una basata essenzialmente su 4 punti: 10 LU ( Yu Ji), in dispersione, 7 KI ( Fu Liu), in tonificazione, 20 BL (Pi Shu) e 21  BL(Wei Shu) con tecnica neutra. A questo si dovrebbe aggiungere PC 9 (Zhong Chong) se si evidenziano manifestazione di calore (Irrequietezza, agitazione, palpitazione, tachicardia, voracità, rossore ecc).
Questa ricetta “moderna” trova la sua ragione nella “regolazione del pancreas e dell’apparato digerente” (20-21 BL) e  nel tentativo di regolare l’assetto emozionale (9 PC e 10 Lu) ed il perfezionismo che spesso accompagna questi individui (10 Lu). Essenziale poi  trattare la  “radice del corpo” (il rene) con la presa di responsabilità della propria vita alimentare (7 KI).

I 4 mari

Nel capitolo 33 del Ling Shu (quindi siamo in periodo Han – dal 3 secolo a. C) si parla dei “4 Mari”.
In questo si ricorda che l’uomo dispone di 12 vie d’acqua (i 12 meridiani) e 4 mari che rappresentano le zone di “scarico” dei 12 fiumi e, contemporaneamente, una grande riserva di acqua (energia). Si parla del “mare dei midolli”,del “mare del Sangue”, del  “mare dell’ energia” e del  “mare delle acque e dei grani”. Ed è su quest’ ultimo che richiamo la mia e la vostra attenzione.
“Il Mare delle acque e dei grani” (Il Mare dei cereali).
Nel capitolo in questione non solo si parla dei “mari” accennando ad una funzione ma anche si precisano i punti di comando. Per questo “mare” i punti sono ST 30 (Qi Chong, Qi Jie) e St 36 (Zu San Li).  Il classico descrive anche i sintomi associati con gonfiore in caso di pienezza e fame (ma comunque con difficoltà digestive) in caso di vuoto.

La ricetta classica

Quindi l’utilizzo di questi 2 punti ha un’azione simile all’ingestione di “acqua e cereali”. Detto in altri termini aiuta a ridurre l’appetito. A questi 2 punti è bene aggiungerne un terzo: KI 21 (You men, la porta dell’ oscurità).

Lettura  energetica

St 30 e ST 36 sono due fra i punti di agopuntura più utilizzati. Il primo, ST 30 è l’assalto dell’ energia, il luogo dove le energie “ancestrali” (che potrebbero corrispondere  al patrimonio genetico della medicina occidentale) incontrano le “energie acquisite” (grazie all’ alimentazione). Potremmo dire che ST 30 è il luogo dove genetica ed epigenetica si incontrano.
ST 36 (San LI, dove san significa 3 e Li distanza) è il punto che non solo regola alimenti e liquidi ma anche ci aiuta a camminare nella vita.  Si potrebbe dire che Li è la misura della distanza che si deve percorrere in questa vita.
Infine dobbiamo ricordare che il meridiano dello stomaco oltre al conosciuto percorso esterno dove risiedono i punti di agopuntura ha numerosi percorsi interni. Uno di questi inizia proprio al 21 KI (You Men) e termina al ST 30 (Qi Chong)

Lettura simbolica.

Se  ST 30 – 36 rappresenta il “mare (e per estensione l’addome rappresenta il mare) il torace rappresenta la costa. KI 21  è  allora il “luogo di passaggio”, il bagnasciuga . Detto in altri termine KI 21 in questa “ricetta” rappresenta   l’innesco delle “potenti azioni” messe in moto dalla coppia di punti dello stomaco.

A cura di_ Maurizio Corradin

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *