+39 049 836 4121

Effetti dell’interferenza sperimentale occlusale sulla postura del corpo analisi stereofotogrammetrica optoelettronica

Negli ultimi anni, c'è stato un crescente interesse per il rapporto tra occlusione dentale e postura del corpo, sia tra le persone che nella letteratura scientifica. Lo scopo del presente studio longitudinale è indagare gli effetti di un'interferenza occlusale sperimentale sulla postura del corpo mediante analisi con una piattaforma di forza e un'analisi stereofotogrammetrica optoelettronica.
Un'interferenza occlusale di vetro composito di spessore da 0 a 2 mm, è stato posizionato per  disturbare la posizione di intercuspidazione, senza creare interferenze durante le escursioni mandibolari laterali o in protrusione. Sono stati registrati i parametri cinematici frontale e sagittale, misurata l’andatura dinamica e parallelamente è stata effettuata l’elettromiografia di superficie (SEMG) per monitorare l'attività dei muscoli della testa e del collo in 12 soggetti sani.
Le misurazioni sono state effettuate 10 giorni prima dell'applicazione della interferenza occlusale, e quindi immediatamente prima dell’ applicazione, il giorno dopo, e ad una distanza di 7 e 14 giorni in quattro diverse condizioni esterocettive. I risultati di questo studio mostrano che una interferenza occlusale non modifica significativamente nel tempo i parametri statici e dinamici della postura del corpo nelle diverse condizioni esterocettive.
Vi è una minima influenza solamente nei parametri cinematici frontali relative a posizione mandibolare, e ciò induce un aumento transitorio dell'attività dei muscoli masticatori. In questo studio, l'interferenza occlusale sperimentale non ha influenzato significativamente la postura del corpo durante un periodo di follow-up di 14 giorni.

Marini I, Gatto MR, Bartolucci ML, Bortolotti F, Alessandri Bonetti G, Michelotti A.
Effects of experimental occlusal interference on body posture: an optoelectronic stereophotogrammetric analysis. J Oral Rehabil. 2013,40(7):509-18.

A cura di:Francesco Ceccherelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *