+39 049 836 4121

IL kinesiotaping cura la borsite della ‘zampa d’oca.

Introduzione

Confronto del kinesiotaping versus i farmaci antinfiammatorii e la terapia fisica nella cura della borsite dell zampa d’oca: un trial clinico randomizzato comparativo. La tendinite-borsite della ‘zampa d’oca’ è una condizione causata principalmente da ripetuti traumi da frizione diretti sulla zona mediale del ginocchio conosciuta come ‘zampa d’oca’ o a causa di un trauma diretto sull’articolazione del ginocchio  nella medesima zona. Clinicamente la condizione si presenta con dolore e gonfiore della tibia mediale prossimale ed è, nelle forme più severe, una condizione estremamente invalidante (dolore continuo, limitazione funzionale con conseguenze sulla vita relazionale, lavorativa e personale).

Metodi

Nello studio sono stati arruolati 56 pazienti con diagnosi clinica di tendino-borsite della  ‘zampa d’oca’ che sono stati assegnati in modo casuale (randomizzazione) o a trattamento con KT o  a terapia fisica associata a terapia farmacologica con naprossene (28 pazienti in ciascun gruppo). Nel primo gruppo il KT è stato applicato sulla zona dolorosa impiegando la tecnica della correzione dello spazio (lifting) e il trattamento è stato ripetuto per tre volte con un intervallo di una settimana. Nel secondo gruppo i pazienti hanno assunto naprossene (250 mg x 3 al dì per 10 giorni) e sottoposti a dieci sedute di terapia fisica giornaliera. Per la valutazione del dolore (in tutti i paartecipanti allo studio) è stata impiegata la scala analogica visiva (VAS) ed è stato valutato l’edema in sede di trattamento mediante ecografia prima e dopo il trattamento.

Risultati

Al termine dello studio i pazienti ancora inclusi nel gruppo KT erano 27 mentre erano 19 i pazienti del gruppo naprossene/terapia fisica. A conclusione del trial il trattamento si è dimostrato che il KT è stato in grado di ridurre significativamente il dolore da borsite-tendinite (P = 0,0001), stessa significativa efficacia ha inoltre dimostrato l’applicazione del KT sull’edema del ginocchio (P = 0,0001) rispetto al gruppo naprossene/terapia fisica. Non sono stati registrati effetti collaterali nel gruppo KT se si eccettua la comparsa  di una lieve irritazione cutanea locale in un paziente.

Conclusioni

In questo limitato studio il KT ha dimostrato maggiore efficace del naprossene più la terapia fisica nella riduzione del dolore e del gonfiore nei pazienti con tendino-borsite della ‘zampa d’oca’; la metodica, oltre che essendo poco costosa e di facile utilizzo, non espone i pazienti agli effetti collaterali che spesso si accompagnano all’uso di FANS, il cui impiego è inoltre gravato da costi non trascurabili

Effects of kinesiotaping versus non-steroidal anti-inflammatory drugs and physical therapy for treatment of pes anserinus tendino-bursitis: A randomized comparative clinical trial.
Phys Sportsmed. 2016 Sep;44(3):252-6. doi: 10.1080/00913847.2016.1199251. Epub 2016 Jun 22.

A cura di:Mario Biral

Per leggere il full text, clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *