+39 049 836 4121

LA FAMIGLIA Z COMPLETA IN TRATTAMENTO PER DISLESSIA

Padre A… 41 anni, dislessia
ricorda di aver avuto sempre nell’infanzia e tuttora grosse difficoltà a leggere, ha letto molto poco, ha conseguito il titolo di geometra, anche oggi inverte le lettere a scrivere; nello sport bene, arrampicata in montagna, sci; condro- patia femoro tibiale ginocchio dx, edema della spongiosa piatto tibiale importante,
con me terapia iniziata a 40 anni nel 2006, bilancio posturale completo , OD dominante OS ipoconvergente, LANG I ++++,  TNO 120 , PIEDE DX valgo, PIEDE SX  valgo , piano scapolare posteriore, classe 2 div 2 , con affollamento arcata inferiore;
Rprogrammazione
soletta propriocettiva valgo, magnete OS, collirio MP1, bite miofunzionale T4ACII;
a casa freccia di Berna, esercizi a video stereogrammi;
prima di ortottica TNO 120;
-rapidamente bene, esercizi con 3 sedute prismi di Barens , esercizio con smile dito mano dominante, lingua allo spot palatino, esercizi di vergenza, e rapidamente TNO 15; miglioramento importante della dislessia.

Madre L 41 anni, non trattata, non dislessia

E… figlia 13 anni, scoliosi lombare 7° Cobb, espansore del palato , pregressa frattura caviglia dx, dopo gesso molti problemi di deambulazione, dislessia, test da psicologa;
con me terapia iniziata a 7 anni nel 2006, bilancio posturale completo , OD dominante OS ipoconvergente, LANG I ++++,  TNO 120 , PIEDE DX valgo valgo, PIEDE SX  valgo varo, piano scapolare anteriore;
Riprogrammazione
soletta propriocettiva SBS, magnete OS, collirio MP1, bite miofunzionale T4KF1;  arto corto, trazione notturna 2 kg, pile solo gamba corta, esercizi propriocettivi a piedi nudi; a casa freccia di Berna, esercizi a video stereogrammi; manipolazione vertebrale; prima di ortottica TNO 120;
rapidamente bene esercizi con 3 sedute prismi di Barens , esercizio con smile dito mano dominante; lingua allo spot palatino, esercizi di vergenza, e rapidamente TNO 15 , scomparsa della dislessia;
nel 2008 soletta propriocettiva con stimolazione asimmetrica speciale, scoliosi a 2 anni resta 7° Cobb
nel 2009 piano occipitale avanzato , ortodonzista nuovo bite funzionale;
scoliosi stabile.

F… 11 anni
test ufficiale a scuola psicologa 1984 – a 6 anni – patologico per velocità lettura, comprensione, scrittura, costruzione, calcolo.
dislessia, cefalea miotensiva, deglutizione atipica, dente 32 cresce in posizione linguale,  inizia dopo 2 mesi della sorella,
con me terapia iniziata a 8 anni nel 2006, bilancio posturale completo ,
OD dominante OS ipoconvergente, LANG I ++++,  TNO 240 , PIEDE DX valgo valgo, PIEDE SX  valgo varo, piano scapolare anteriore;

Riprogrammazione                                                                                                          soletta propriocettiva SBS, magnete OS, collirio MP1; alla stabilometria immaturità podalica; rapidamente bene esercizi con 3 sedute prismi di Barens , esercizio con smile dito mano dominante; lingua allo spot palatino, esercizi di vergenza, e rapidamente TNO 15 , scomparsa della dislessia.

controllo 2009 non ha eseguito nessun esercizio a casa
controllo test 2009 – tutti i test negativi – resta solo lieve rallentamento della velocità di lettura

A… 9 anni
a 3 anni in ortopedia le hanno messo un busto per la colonna vertebrale e non occludeva la bocca da un lato;
test ufficiale psicologa 2006 – a 6 anni – patologico non riesce a leggere , comprensione e socialità difficoltose; inizia dopo 2 mesi della sorella, DOPO LA SECONDA SEDUTA INIZIA A LEGGERE
con me terapia iniziata a 6 anni nel 2006, bilancio posturale completo;
OS dominante OD ipoconvergente, LANG I ++++,  TNO si ferma alle prime tavole per comprensione , PIEDE DX varo, PIEDE SX  valgo , piano scapolare anteriore;

Riprogrammazione                                                                                                                      soletta propriocettiva SBS valgo + barra; alla stabilometria immaturità podalica;rapidamente bene esercizi con 3 sedute prismi di Barens , esercizio con smile dito mano dominante, lingua allo spot palatino, esercizi di vergenza, e rapidamente TNO 15 , scomparsa della dislessia.
nel 2008 scoliosi e difetto rifrattometrico, scoliosi 10° Cobb, cresta iliaca dx più alta di 8 mm, dismorfismo del bacino cpon cresta iliaca sin più piccola, recurvatum ginocchia.

Conclusioni:
la modalità di diagnosi e terapia che viene fatta con le conoscenze di posturologia consente di intercettare le cause che portano alcuni pazienti a sviluppare la dislessia e di curarle con efficacia in tempi molto brevi. Questi tempi con le modalità che io ho appreso da Bernard Bricot, da Loic Rollin, da Perez, e da alcune ricerche condotte in Italia, mi hanno consentito, in particolare, di sviluppare alcune modalità di stimolazione della muscolatura oculare estrinseca per angoli larghissimi vicini al punto prossimale di convergenza a 1 centimetro fino al 6-9 metri per angoli strettissimi. Poi attraverso le nozioni intrinseche che abbiamo di unicità corporale e multisensoriale evocare questi riflessi in modo coniugato, occhi, lingua, mano, piedi, deglutizione, diaframma, ATM, ecc
In questo modo si riesce a “guarire” e curare altre patologie associate (cefalea, dolori, ecc).
In questo caso si comprende anche come questa patologia di “sregolazione” o “non maturità” presente nella famiglia Z porti ad alcune considerazioni:
– potrebbe avere dei geni predisponenti
– si può curare
– se non viene curata non si guarisce da soli
-la stessa terapia funziona su tutti i familiari
– le modalità di espressione genetica differiscono
-non é correlata alla lateralità destro / mancino
-non vi é la stessa patologia occlusale stomatognatica, quindi non é la patologia principale ma é correlata
-non vi é la stessa patologia dei recettori podalici, quindi non é la patologia principale ma é correlata
-essendo multifattoriale conduce alla scoliosi, la cui progressione si interrompe con la cure delle variabili in causa
-vi sono moltissimi (la maggior parte) casi che presentano scoliosi senza malattie, quindi potrebbe in alcuni casi, come in questa famiglia, esserci un fattore predisponente in più
-il lavoro svolto può essere controllato mediante i test psicologici per la dislessia

A cura di: Massimo Rossato

[fb-like-button]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *