+39 049 836 4121

MERIDIANO DEL FEGATO

Come accennato 2 numeri fa del nostro giornale trattando del meridiano del Polmone possiamo considerare ogni meridiano come un concatenarsi di funzioni specificate dai nomi dei vari punti.
Detto in altri termini ogni punto può essere considerato di per se ma anche come una progressiva evoluzione. In questo numero osserviamo il meridiano del Fegato. Da notare che nelle “canzoni classiche” si considerano i punti originali e non quelli aggiunti in epoche successive (LR 7, LR 10, LR 12).
Da sottolineare che secondo la tradizione taoista la direzione che si prende nella vita era già iscritta nel destino individuale e il soggetto accetta una specie di contratto, accetta di essere titolare di ciò che la vita sarà. Se non si prende in carico questa responsabilità si devia dal percorso e in qualche modo si diviene uno “spirito errante” Si creano dei “parassiti” all’interno che consumano l’essenza, corrompono la relazione con gli altri alterando la biografia dell’individuo. Vi è dunque la libera scelta, il libero arbitrio.
E i nomi dei punti del Fegato ricapitolano tutto questo.
Da LR 1 Da Dun – Grande accumulo. E’ L’accumulo che viene dal nostro passato, le esperienze fatte, i rancori ed i rimorsi. La nuova vita avviene solo se non vi è attaccamento al passato.
LR 2 Xing Jian – Movimento tra gli spazi. E la capacità di “aprirsi alla nuova vita”. Se si protende verso di questa con il “torace chiuso” ci si affaccia alla novità senza la piena potenzialità di viverla.
LR 3 – Tai Chong – Grande Chong (Assalto). Ora ci si muove nella nuova vita, nei nuovi spazi riconoscendo la propria individualità, la propria essenza. E un punto che collega il Fegato con il Rene (della medicina cinese!) permettendo anche al sangue di giungere e nutrire il cuore (sempre della medicina cinese!)
LR4 Zhong Feng – misura del proprio feudo, del proprio territorio. Si è lavorato e trattato ciò che la vita ci ha offerto. Vi è un richiamo alla terra, alla concretezza al concetto di essere “centrati” (Zhong)
LR5 – Li Gou – canale delle termiti, dei vermi. Rispetto alla nuova vita, ai nuovi spazi si può essere decisi. Oppure No.I vermi rappresentano il decadimento, il ristagno. La mancanza di coraggio verso il nuovo, porta a ristagnare in un canale, in un fosso.
LR6 – Zhong Du – Capitale del Centro. Si vive nei villaggi e si va nella capitale per scambiare i propri prodotti. La persona che non accetta i cambiamenti perde la capacità di “scambiare” con gli altri e conseguentemente di capire cosa e bene e cosa e male per se stessi.
LR8 – Qu Quan – Curva della sorgente. La vita, secondo il Taoismo, avviene per superare le sfide che in qualche modo erano programmate nel nostro “Cuore” (Cinese!). Si può dire che questo punto rappresenta il poema epico della propria vita. E non solo di ciò che è accaduto…
LR 9 Yin Bao – Avvolgere lo Yin. La propra vita va abbracciata, accettata. E va accettato il proprio corpo fisico, lo Yin, pur con tutte le sue limitazioni.
LR 11 Yin Lian – Residenza dello Yin. Nel ideogramma Lian vi è il concetto di onestà e di mettere assieme. Con onestà si abbraccia la nuova vita senza rimorsi e sensi di colpa che la avvelenano.
LR 13 Zhang Men – porta della canfora. Rappresenta la fine della vita . Con il legno di canfora si costruivano le bare perché tenevano lontani i vermi. Studiando l’ideogramma Zhang sono possibili 2 interpretazioni. La prima dice che la vita è completata. La seconda interpretazione suggerisce invece un nuovo inizio.
LR 14 Qi Men – porta del tempo (o del ciclo).A questo punto si è guadagnato il diritto ad un nuovo ciclo vitale, sia in questa vita sia nell’ aldilà.

A cura di: Maurizio Corradin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *