+39 049 836 4121

STRESS DEPRESSIONE E FIBROMIALGIA

Gli autori di questa review, hanno passato in rassegna i recenti studi sul possibile ruolo degli eventi stressanti e degli eventi traumatici avvenuti in età infantile. Dallo studio della corposa letteratura scientifica analizzata è emerso che lo stress e la depressione, anche conseguenti a traumi precoci nello sviluppo, possono giocare un ruolo di rilievo nell’eziologia e nella fisiopatologia della fibromialgia. Gli autori, pertanto, hanno evidenziato che una costante, riscontrata trasversalmente ai diversi studi effettuati, è il legame clinico ed eziopatogenetico tra stress, depressione e dolore.
In particolare, lo stress cronico e la depressione possono contribuire ad una disregolazione dei meccanismi di percezione e modulazione del dolore neuro-endocrino, immunitario e centrale , in pazienti fibromialgici, anche se non è chiaro il loro legame rispetto all’eziopatogenesi della sindrome.
Dall’analisi degli studi emerge , anche , che altri fattori stressogeni fisici e psicos ociali interferiscono nei processi neurobiologici, dando luogo ad ipersensibilità al dolore , alterazioni dell’umore, stanchezza ed altri sintomi propri della fibromialgia.
Gli autori evidenziano come il trattamento clinico della fibromialgia potrebbe benefic iare dei contributi emersi dalle recenti ricerche sulla depressione . Questi studi suggeriscono che le strategie terapeutiche migliori per fronteggiare la fibromialgia devono essere personalizzate ed adattate rispetto alla storia personale ed alle manifestazioni sintomatiche specifiche e , anche, mantenute nel lungo periodo.
C oncludendo gl i autori indicano l’importanza di utilizzare , per il trattamento della fibromialgia, nuovi modelli concettuali, argomenti, ricerche e strategie, provenienti soprat utto dalle discipline psicologiche, in particolare , inerenti ai recenti studi sui disturbi affettivi ,

Commento
Nell’ultimo decennio, la ricerca scientifica sull’impatto di eventi stressogeni, sullo stato di stress cronico e sulla depres s ione ha dimostrato che si può arrivare a d una comprensione profonda della fibromialgia solo se vengono considerati anche gli aspetti psicologici, oltrechè neurobiologi.
Restano ancora incerti il ruolo dello stress e della depressione rispetto all’eziopatogenesi della fibromialgia. Non è, infat ti, ancora noto se questi fattori giochino un ruolo predisponente, scatenante e/o perpetuante in questa sindrome.
I n conc lusione, il trattamento della fi bromialgia implica un lavoro interdisciplinare tra terapie psicologiche, non convenzionali, farmacologi che e psicofarmacologiche.

B. Van Houdenhove, and P. Luyten,  Stress, depression and fibromyalgia, Review articles ; Acta neurol.belg.2006,106, 149-156

A cura di:Valentina Cincotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *