+39 049 836 4121

Artrosi del ginocchio, dolore, funzionalità e Kinesiotaping

Scopo

Determinare gli effetti del kinesiotaping (KT) sul dolore, la funzionalità, l’andatura e il controllo neuromuscolare nei pazienti affetti da artrosi del ginocchio.

Introduzione

La gonartrosi è una condizione molto frequente nella popolazione. Sebbene le conoscenze della fisiopatologia dell’artrosi del ginocchio siano state ampiamente studiate e siano note sia a popolazione che gli stili di vita a rischio e nonostante lo sviluppo di nuove strategie farmacologiche, il trattamento di questa condizione non risulta, al momento attuale, del tutto efficace. I farmaci che vengono impiegati, a fronte di una loro ancora globale insoddisfacente efficacia, presentano un corteo di effetti collaterali tali da sconsigliarne l’uso intensivo e prolungato.

Il Kinesio taping

Il KT viene attualmente sempre più routinariamente impiegato sia in medicina sportiva che in campo riabilitativo e fisioterapico per la prevenzione ed il trattamento di svariate condizioni cliniche (comprese le patologie osteo-muscolari degenerative quali l’artrosi di ginocchio). Tuttavia, sino ad ora, vi sono scarse e sporadiche evidenze di efficacia in letteratura riguardanti l’impiego del KT nel trattamento della gonartrosi. Il presente studio vuole indagare l’efficacia del KT nel trattamento della patologia degenerativa del ginocchio.

Caratteristiche dello studio

Nello studio sono state inclusi 144 pazienti anziani (65.1±7.0 anni) con segni clinici e radiologici di gonartrosi. I pazienti, suddivisi in gruppi omogenei, sono stati sottoposti a trattamento mediante KT, sham KT o nessuna applicazione di KT per tre giorni consecutivi.
I parametri di valutazione dei pazienti nei vari gruppi sono stati i seguenti: il dolore, la rigidità e la funzionalità articolare sono stati misurati dall’Onthith and McMaster Universities Arthritis Index (WOMAC). Ulteriori test hanno incluso il Balance Error Scoring System (BESS-Test), 10-m Walk Test (10MWT), la massima forza volontaria di contrazione isometrica (MVIC) del quadricipite femorale e il range di movimento del ginocchio attivo (ROM attiva).

Risultati

Nei diversi gruppi di trattamento, dopo il completamento dell’iter terapeutico (diversificato secondo i vari gruppi di appartenenza) sono stati trovati effetti significativi relativamente al dolore (scala WOMAC – KT vs sham p = 0,053, KT vs controllo p = 0,047), alla rigidità (KT vs sham p = 0,012, KT vs controllo p?0,001) e sulla funzionalità (KT vs. sham p = 0,034; KT vs controllo p = 0,004). Nessuna evidenza di efficacia del KT su altri trattamenti relativamente all’equilibrio, la forza muscolare, la velocità di camminata o il ROM.

Discussione

In questo trial (limitato per numero e rivolto ad una popolazione di persone relativamente anziana) l’applicazione di KT per tre giorni consecutivi ha avuto effetti benefici su molti degli aspetti cardine della gonartrosi (dolore, rigidità articolare e funzionalità articolare). Nell’ambito di una terapia integrata e conservativa pertanto il KT, pur non rappresentando la soluzione ideale per questa patologia, va comunque considerata come un utile addendum alla terapia tradizionale. E’ metodica inoltre molto economica, relativamente facile e dagli effetti collaterali praticamente nulli.

Rahlf AL, Friedrich,Braumann KM, Zech A; Friedrich-Schiller, Kinesio Taping Improves Perceptions of Pain and Function of Patients with Knee Osteoarthritis. A Randomized, Controlled Trial. J Sport Rehabil. 2018 Feb 21:1-21. doi: 10.1123/jsr.2017-0306.

A cura di: Mario Biral

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *