+39 049 836 4121

Effetti dell’agopuntura nei comportamenti depressivi ed ansiosi in ratti con dolore neuropatico

Esiste crescente evidenza che il dolore neuropatico cronico è spesso accompagnata da una serie di malattie psichiatriche , come la depressione e l’ansia . L’elettroagopuntura ( EA ) , come  terapia della medicina tradizionale cinese , ha mostrato effetti clinici importanti nella terapia antidepressiva  in numerosi studi clinici . Il presente studio è stato progettato per esaminare i possibili effetti di EA sui disturbi depressivi e d’ansia indotti dal dolore neuropatico.
In un modello di ratto classico, è stato prodotto mediante lesione cronica ( CCI ) del nervo sciatico (CCI ) dolore di origine neuropatica ( 4 legature separate del nervo citato).

Venivano eseguiti misure neurofisiologhe dei riflessi prima e dopo l’intervento sul nervo .
Un gruppo di ratti analoghi è stato sottoposto invece a somministrazione mediante sondino di fluoxetina per l’analoga durata della terapia agopunturale.
L’EA alternata tra 2 Hz e 100 Hz è stata eseguita su agopunti ” Bai – Hui ” ( GV20 ) e controlateralmente “Yang – Ling – Quan ” ( GB34 ) a giorni alterni per due settimane consecutive a partire 7 giorni dopo l’ intervento chirurgico di CCI . Gli effetti antidepressivi e ansiolitici del trattamento di EA sono stati analizzati utilizzando il test di nuoto forzato (FST ) ed il test del labirinto a croce elevato (test elevated plus maze  EPM ) un test per l’ansia, rispettivamente . La CCI ha provocato stato depressivo e comportamenti ansiosi , con risposta molto positiva al trattamento con EA ed ha migliorato significativamente i deficit comportamentali degli stessi ratti CCI .

Il gruppo di ratti sottoposti a somministrazione di medicamento orale presentava risultati inferiori sia in termini comportamentali che di ansiolisi rispetto a quello sottoposto ad EA.
Si è constatato inoltre, che il livello di fosforilazione del recettore NMDA tipo 1 (NR1) subunità a serina 897 ( S897 ) diminuiva nell’ippocampo di ratti sottoposti a CCI . Curiosamente, il trattamento continuo con EA  bloccava questa diminuzione dei livelli di pNR1 nell’ippocampo di ratti . Questi risultati suggeriscono che EA ha effetto antidepressivo e ansiolitico su ratti con dolore neuropatico e che questo effetto potrebbe essere associato al ripristino della fosforilazione di NR1recettore nell’ippocampo .

Qian Li, Na Yue, Shen-Bin Liu, Zhi-Fu Wang, Wen-Li Mi, Jian-Wei Jiang, Gencheng Wu, Jin Yu, and Yan-Qing Wang, Effects of chronic electroacupuncture on depression- and anxiety-like behaviors in rats with chronic neuropathic pain. Evidence Based Complement Alternat Med, Volume 2014 (2014), Article ID 158987,

A cura di: Gianluca Corsi

Per leggere il full text: clicca qui

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *