+39 049 836 4121

Efficacia dell’agopuntura auricolare nel trattamento del tinnito: studio clinico controllato randomizzato.

Il tinnito è la soggettiva percezione di un suono in assenza di una fonte sonora esterna. Si stima che circa il 5-15 % della popolazione sia affetta da questo disturbo e, sebbene esso sia presente a qualsiasi età, è più frequente nella popolazione anziana (fascia di età 60 – 69 anni). Attualmente si ritiene che il tinnito sia la risultante delle interazioni tra più centri nervosi superiori ed il sistema limbico (intese come alterata attività neuronale) e che anomalie o lesioni a livello della coclea possano esserne i precursori.

I fattori eziologici possibili sono molti e vari spaziando dalle patologie odontojatriche alle patologie dell’orecchio, condizioni patologiche psichiatriche, del rachide cervicale, disordini metabolici, abuso di caffeina, alcool, tabacco o droghe. Il vero meccanismo e le vere cause del tinnito sono, per ora, sconosciute. Di concerto il trattamento di tale condizione non è attualmente univoco e, pertanto, ha spesso le caratteristiche dell’inefficacia. Non esiste perciò nessun trattamento specifico. Tra le terapie non convenzionali proposte ed impiegate per la cura del tinnito rientra l’agopuntura (AP) per la quale però mancano, al momento attuale, solide evidenze scientifiche di efficacia. La Craniopuntura (CP) è una metodica agopunturale relativamente recente (ideata circa 40 anni fa) dimostratasi molto efficace soprattutto nel trattamento di patologie nel sistema nervoso centrale e nella cura del tinnito. In questo studio gli Autori hanno arruolato 46 pazienti (età variabili da 50 ad 85 anni) affetti da tinnito di grado tale da arrecare notevoli ripercussioni negative sulla loro qualità di vita (QoL) misurata con questionario specifico Tinnitus Handicap Inventory (THI) e nei quali misurazione della scala di intensità del tinnito è stata misurata mediante VAS.

I pazienti sono stati suddivisi casualmente in due gruppi: a) gruppo trattamento mediante CP e b) gruppo di controllo (nessun trattamento). I pazienti del gruppo trattamento sono stati sottoposti a 2 sedute settimanali di CP associata ad elettroagopuntura (EAP – posizionamento degli aghi bilateralmente sulla linea vestibolo-cocleare – Fig. 1) di 40′ ciascuna (per 5 settimane di trattamento – totale 19 sedute). In grippo di controllo è stato semplicemente valutato al tempo 0 e quindi rivalutato dopo 5 settimane raccomandando ai pazienti di non sottoporsi ad alcuna terapia. Risultati: nel gruppo trattamento il tinnito si è ridotto in maniera significativa (p = 0.0001). Si assistito inoltre ad una riduzione di intensità di quasi il 50% dopo il trattamento. Al contrario i dati raccolti al tempo 0 e dopo 5 settimane non differivano nel gruppo di controllo p = 0.168). La QoL inoltre (misurata tramite THI score) è risultata significativamente migliorata nel gruppo trattato con CP (p = 0.0001 – passaggio da grado 4 ‘grave interferenza nella QoL a 2 – ‘moderata interferenza’). Nessuna differenza nel gruppo controllo (p = 0.943). nessun effetto collaterale segnalato. Conclusioni: il presente studio dimostra l’efficacia del trattamento del tinnito mediante CP ed EAP associata.

Altri studi simili presenti in letteratura non dimostrano più efficacia del semplice placebo e pochi ne attestano la reale validità (dimostrata peraltro solo a breve termine). E’ evidente la necessità di ulteriori studi con numeri di pazienti molto superiori per poter definitivamente stabilire se la CP associata alla EAP possa essere di reale aiuto. E’ possibile che sia il sinergismo tra le due metodiche, associata alla frequenza (2 sedute) del trattamento, che rappresenti la strategia vincente di questa metodica.

Effectiveness of acupuncture therapy as treatment for tinnitus: a randomized controlled trial.  Marcelo Yugi Doi, Simone Sayomi Tanoa, Adriane Rocha Schultz, Ricardo Borges, Luciana Lozza de Moraes Marchiori, Braz J Otorhinolaryngol. 2016 Apr 30. pii: S1808-8694(16)30066-0. doi: 10.1016/j.bjorl.2016.04.002.

A cura di: Mario Biral
Per leggere il full text: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *