+39 049 836 4121

Indagine sulle reviews sistematiche e le meta-analisi sull’agopuntura nello stroke

Introduzione.
Lo scopo del lavoro è stato quello di inquadrare le reviews sistematiche pubblicate e le meta-analisi e capire se e quando l’agopuntura è efficace nel trattamento dello stroke e dei disordini ad esso correlati, individuando gli orientamenti più adeguati per le ricerche future in questo campo.

Metodi.
Sono stati inclusereviews sistematiche e meta-analisi di RCTs (Randomized Controlled Trials) e quasi-RCTs;la ricerca elettronica è stata condotta su Cochrane Database of Systematic Reviews, Ovid Medline, CINHAL, Ovid EMBASE, EBSCO Allied and Complementary Medicine (AMED) database, Chinese Biological Medicine Database e Chinese National Knowledge Infrastructure Database. Due autori hanno valutato la compliance degli studi secondo i criteri di ammissione e ricavato dati dagli studi inclusi. La qualità delle reviews sistematiche è stata valutata in accordo con il “Overview Quality Assessment Questionnaire”.

Risultati.
Sono state incluse 24 reviews sistematiche di cui 4 (16.7%) Cochrane e 20 (83.3%) non Cochrane reviews. L’agopuntura come trattamento nello stroke acuto è stata analizzato in 3 reviews (12.5%), come approccio nella riabilitazione in 6 (25%) e come intervento nel trattamento dei vari disordini stroke-correlati nei rimanenti 15 (62.5%). Le reviews nelle quali la morte e la disabilità rappresentavano l’outcome primario dello studio, non hanno riportato una differenza statisticamente significativa tra il trattamento agopunturale e i controlli. Invecele reviews nelle quali l’outcome primario era rappresentato dal miglioramento degli scores dei deficit neurologici o della performance nello studio video-fluoroscopico dell’atto deglutitorio o il test del bolo d’acqua, spesso riportavano la superiorità dell’agopuntura rispetto ai controlli. La qualità di 10 reviews era considerata “povera”, di 6 “moderata” e di 8 “buona”.

Conclusioni.
Secondo l’evidenza scientifica disponibile, l’agopuntura può essere efficace nel trattamento delle alterazioni neurologiche e disfunzioni come la disfagia, sebbene questi dati dovrebbero esser confermati in studi ampi e adeguatamente controllati. Peraltro, non è chiaro se l’agopuntura può esser utilenella prevenzione della morte e la disfunzione motoria post stroke. Questi reperti suggeriscono come l’applicazione potenziale dell’agopuntura dovrebbe focalizzarsi sul trattamento delle alterazioni e disfunzioni neurologiche post stroke, sviluppando così ulteriori strumenti di valutazione dei miglioramenti clinici nel paziente.

Zhang J-h, Wang D, Liu M. Overview of Systematic Reviews and Meta-Analyses of Acupuncture for Stroke. Neuroepidemiology 2014;42:50–58

Rossana Dezzoni, Anna Poggi

Per leggere il full text: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *