+39 049 836 4121

L’agopuntura nella riduzione dell’infiammazione hiv-associata

Introduzione.
L’infezione da HIV si associa ad un quadro di infiammazione sistemica che può aumentare il rischio di eventi cardiovascolari. Sono stati dimostrati gli effetti immunomodulatori dell’agopuntura ed il miglioramento della sintomatologia in pazienti che presentavano uno stato infiammatorio. Scopo. Per studiare gli effetti antiinfiammatori dell’agopuntura, è stata individuata come target la via colinergica antiinfiammatoria (CAIP Cholinergic Anti-Inflammatory Pathway), un meccanismo neurale la cui attivazione porta a riduzione delle citochine pro-infiammatorie, nei pazienti con infiammazione HIV-associata.

Materiali e metodi.
Questo è un trial clinico placebo-controllato, in doppio cieco, condotto su paziente esterni afferenti ad un ospedale urbano di quartiere. 25 pazienti infetti da HIV clinicamente stabili in terapia antiretrovirale sono stati randomizzati e sono stati sottoposti o ad agopuntura (“CAIP-based”) a cadenza settimanale ad agopuntura sham. Outcome. Sono state valutate le concentrazioni plasmatiche della proteina C reattiva ad alta sensibilità, D-dimeri e lipidi.

Risultati.
25 pazienti hanno concluso il protocollo (gruppo trattamento = 12, gruppo controllo = 13). Non sono stati segnalati eventi avversi correlati all’agopuntura. Rispetto ai valori basali, non sono stati osservati significative differenze nelle misure di “outcome” alla fine del protocollo di agopuntura. Conclusioni. L’agopuntura (“CAIP-based”) non favorisce la modulazione dell’infiammazione e dei lipidi plasmatici. Sono necessari ulteriori studi sui protocolli di agopuntura (“CAIP-based”) diversificando frequenza e durata delle sedute.

Barbara Swanson,Joyce K. Keithley, Angela Johnson, Louis Fogg, OluwatoyinAdeyemi, Beverly E. Sha,  and Kimberly A. Snell. Acupuncture to Reduce HIV-Associated Inflammation. Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine Volume 2015, Article ID 908538, 6 pages

A cura di: Rossana Dezzoni
Per leggere il full text: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *