+39 049 836 4121

La melatonina nelle sindromi da dolore cronico.

La melatonina è un neurormone secreto dall’epifisi e da strutture extracraniche. Ha diverse funzioni tra le quali quella cronobiotica, antiossidante, oncostatica, immunomodulante, normotermica e ansiolitica. La melatonina influisce sul sistema cardiovascolare e sul tratto gastrointestinale, partecipa alla riproduzione, ai processi metabolici ed alla regolazione della massa corporea.

Inoltre studi recenti hanno dimostrato l’efficacia della melatonina in relazione a sindromi dolorose. Questo articolo rivede gli studi sull’uso della melatonina nella fibromialgia, cefalea, sindrome dell’intestino irritabile, dorsalgia cronica e artrite reumatoide. Discute i possibili meccanismi delle proprietà analgesiche della melatonina.

Da un lato la normalizzazione dei ritmi circadiani si traduce in un miglioramento del sonno, che è inevitabilmente compromesso nelle sindromi da dolore cronico, e nell’attivazione della capacità adattative della melatonina. Dall’altro vi è evidenza di un effetto analgesico indipendente dalla melatonina che coinvolge i recettori della melatonina e diversi sistemi di neurotrasmettitori.

Danilov A, Kurganova J., Melatonin in Chronic Pain Syndromes. Pain Ther. 2016 Mar 16.

A cura di: Francesco Ceccherelli
Per leggere il full text: clicca qui

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *