+39 049 836 4121

LA STIMOLAZIONE AGOPUNTURALE DEL PUNTO YINTANG DIMINUISCE LANSIA PREOPERATORIA

Obiettivi: Lo scopo di questo studio è stato quello di studiare l'effetto della stimolazione del punto Yintang per l'ansia preoperatoria mediante press-needles auricolari.
Design: Questo è uno studio prospettico, randomizzato, controllato, in singolo cieco.
Location: Lo studio è stato effettuato presso il Dipartimento di Anestesiologia per la formazione di Ankara e l’Ospedale di Ricerca del Ministero della Salute, in Turchia.
Soggetti: Lo studio comprendeva 52 pazienti adulti chirurgici.
Interventi: Una singola sessione di 20 minuti stimolando un unico punto di agopuntura è stata effettuata su Yintang (gruppo agopuntura) o punto sham (gruppo sham).
Le misure di outcome: L'efficacia dell'agopuntura è stata valutata mediante le modifiche del bispactral Index  (BIS) e dello STAI (State-Trait Anxiety Index).
Risultati: I valori del BIS nel gruppo agopuntura sono risultati significativamente più bassi rispetto al gruppo sham in tutti gli intervalli di tempo (p <0.0042). I valori del BIS erano inferiori rispetto a quello basale nel gruppo di studio durante l'intero periodo di studio (p <0,0004), mentre tale effetto non è stato osservato nel gruppo sham (p> 0.0004).
I valori medi dell’ ansia di stato (STAI-S) sono diminuiti dopo l'agopuntura nel gruppo di studio (p = 0.018), mentre nessun cambiamento è stato osservato nell’ ansia di tratto (STAI-T) (p = 0,156). I pazienti del gruppo sham non hanno mostrato alcun cambiamento in entrambi i parametri (p = 0,387 e p = 0.116).
Conclusioni: L’infissione dei press-needle auricolari sul punto Yintang riduce l'ansia pre-operatoria nei pazienti adulti chirurgici.

Commento: Il punto extra 3 o Yintang si caratterizza sempre più per la sua efficacia anche come monopunto psichiatrico.; in questo caso per curare l’ansia. Elettrostimolato insieme al 20 Du mai, rappresenta l’approccio al momento più efficace contro i disturbi depressivi ed i dolori diffusi presenti nella fibromialgia primaria.

A cura d:Francesco Ceccherelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *