+39 049 836 4121

LOMBALGIA E CERVICALGIA E POSSIBILE IDENTIFICARE IL LATO DOLOROSO ALLA SOLA PALPAZIONE

OBIETTIVI:Il mal di schiena è spesso attribuito ad aumento della tensione dei muscoli della schiena, indipendentemente dal fatto che la tensione sia primitiva  o in relazione a patologia discale e/o delle faccette articolari. Abbiamo ipotizzato che quando vi sia dolore lombare  o dolore al collo unilaterale, la tensione muscolare sia più pronunciata sul lato doloroso e possa essere rilevata dalla sola palpazione (cioè senza la necessità di applicare manovre per elicitare il dolore).
METODI:Sono stati arruolati nello studio pazienti con dolore unilaterale al collo o lombare. I partecipanti con scoliosi, obesità, una storia di chirurgia vertebrale o dolore che si irradia sotto il ginocchio o il gomito sono stati esclusi. I pazienti sono stati esaminati solo con la palpazione comparativa del muscolo.  L’esaminatore non era a conoscenza di quale parte del corpo era dolorosa ed ai pazienti è stato detto di rimanere fermi e in silenzio. I muscoli della colonna vertebrale sono stati esaminati a livello bilaterale, con la palpazione superficiale e profonda. L’esaminatore ha dovuto determinare da quale parte la tensione era maggiore. Sono stati registrati l’età dei pazienti,l’ indice di massa corporea,il  tempo trascorso dall’inizio dei sintomi ed i punteggi funzionali di disabilità Roland Morris (dolore lombare) e INDIC (dolore al collo)  RISULTATI:
91 pazienti con dolore lombare unilaterale (35maschi, 56femmine; età media ± DS: 45,2 ± 15 anni) e 94 pazienti  con dolore cervicale monolaterale (26maschi, 68femmmine, 49,1 ± 15 anni) sono stati arruolati nello studio. Il mal di schiena e dolori al collo erano al  lato destro in 50 (54,9%) e 53 (56,4%) casi rispettivamente. Gli esaminatori hanno correttamente individuato il lato doloroso nel 64,8% dei casi di dolore lombare (una percentuale significativamente migliore rispetto alla sola per casualità (ossia il 50%), (P = 0,02) e il 58,5% (P = 0,10) dei casi di dolore al collo. Nei pazienti con dolore lombare, i risultati sono stati migliori per il lato destro che per il dolore sul lato sinistro (70,0% e 58,5% di risposte corrette, rispettivamente, ns). In pazienti con dolore al collo, i risultati sono stati migliori per  il lato sinistro piuttosto che sul lato destro (61% e del 56,6%, rispettivamente, ns). Non ci sono state differenze significative tra i livelli di prestazione dei due rispettivi esaminatori. I parametri clinici dei pazienti non sembrano influenzare il rilevamento con successo del lato doloroso.
CONCLUSIONE:I nostri risultati suggeriscono che la palpazione è in grado di rilevare aumento della tensione muscolare in una parte limitata dei casi.

Commento:
Dallo studio proposto si evince la relativamente scarsa importanza della sola palpazione muscolare nel determinare il riconoscimento del lato doloroso in corso di patologie dolorose lombari e cervicali. Vi è ulteriore implicita conferma della necessità di completare l’esame palpatorio con tutte le manovre di elicitazione della sofferenza dei segmenti intervertebrali ( esame segmentario di R. Maigne)

Maigne JY, Cornelis P, Chatellier G., Lower back pain and neck pain: Is it possible to identify the painful side by palpation only? Ann Phys Rehabil Med. 2012 ;55(2):103-111.

A cura di: Stefano Alzeni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *