+39 049 836 4121

meccanismo neurobiologico alla base delleffetto dellagopuntura sul dolore viscerale di natura gastrointestinale

Scopo dello studio è esaminare i meccanismi alla base dell’effetto ell’agopuntura sul dolore viscerale di origine gastroenterica. E’ un dato ormai assodato che le vie di trasduzione del dolore viscerale gastrointestinale si dividono in centrali e periferiche.
Le periferiche sono così costituite: lo stimolo nocicettivo agisce sui recettori della mucosa e le fibre afferenti raggiungono i neuroni primari nei gangli della radice dorsale. Le fibre simpatiche raggiungono anch’esse i neuroni nei gangli della radice dorsale, quelle parasimpatiche seguono due vie, la prima attraverso il nervo vago (nucleo del tratto solitario), la seconda attraverso i nervi pelvici.
La via centrale è così costituita: le informazioni sono indirizzate ai neuroni sensitivi primari dei gangli della radice dorsale, quindi ai neuroni spinali del corno dorsale (integrazione primaria). Da qui si dipartono la via spinotalamica, spinoreticolare, spinomesencefalica, che raggiungono il talamo, la formazione reticolare e il mesencefalo. Da queste aree l’informazione raggiunge la corteccia somatosen-sitiva, la corteccia cingolata anteriore, e l’insula (dolore viscerale). Vi sono anche informazioni indirizzate alla porzione viscerale del nucleo del tratto solitario che da qui raggiungono il nucleo parabrachiale, il ventrale posteriore e la parte parvicellulare del talamo e infine la corteccia dell’insula. Una parte delle informa- zioni è trasmessa attraverso il nucleo del tratto solitario al nucleo sacrale commis-surale dorsale e quindi all’ipotalamo e all’amigdala: questa via è deputata alle reazioni emozionali conseguenti al dolore viscerale. Da alcune strutture (giro del cingolo, grigio periacquiduttale, midollo ventromediale rostrale) parte la via discendente che termina a livello dei neuroni spinali delle corna dorsali.

MECCANISMI NEUROLOGICI DI EFFICACIA DELL’ELETTROAGOPUNTURA SUL DOLORE VISCERALE
Un meccanismo importante è legato ad un’azione periferica. In particolare l’agopuntura attivando le fibre A delta ha una azione periferica aumentando la soglia del dolore (convergenza dei segnali nocicettivi e dei segnali prodotti dall’agopuntura a livello spinale). In secondo luogo nel dolore viscerale gastroenterico si crea spesso una ipersensibilità legata ad una aumentata attività del sistema nervoso enterico su base colinergica. Si è visto che l’elettroagopuntura riduce la secrezione di acetilcolina e di altri mediatori proinfiammatori. L’elettroagopuntura sembra anche regolare i livelli locali ed ematici di serotonina ed agire anche sul livello di sensibilità dei nervi splancnici.
A livello spinale l’azione può essere svolta a livello del ganglio della radice dorsale: inibizione dei neuroni dei gangli delle radici dorsali da parte dell’e-lettroagopuntura. A livello dei neuroni spinali delle corna dorsali vi è probabilmente un’azione sui neuroni wide dynamic range e una attivazione della via discendente della regolazione del dolore. I neuroni spinali delle corna dorsali sono il primo centro di integrazione delle informazioni e integrano le informazioni delle afferenze viscerali con la modulazione operata dalle vie discendenti. Il nucleo della commissura sacrale dorsale è il relè principale delle afferenze provenienti dagli organi pelvici. Partecipa alla trasmissione e alla regolazione degli stimoli dolorosi del colon sinistro ed è una stazione di relè nell’asse visceri – encefalo. L’agopuntura sembra modulare l’attività di questa area regolando così la percezione del dolore viscerale.
A livello centrale un’azione importante è quella sui neuroni talamici e del troncoen-cefalo. Tra le aree implicate nel controllo del dolore tramite elettroagopuntura vi sono quella dei neuroni ipotalamici che producono vasopressina e quella paraventricolare. Altre zone sono il nucleo medio – dorsale del talamo, la formazio- ne reticolare talamica e troncoencefalica. Altra area implicata corrisponde al nucleo del tratto solitario. E’ un relè importante delle informazioni provenienti dalla fibre afferenti viscerali primarie (nervi periferici, midollo spinale, midollo allungato). L’elettroagopuntura sembra modulare l’attività del nucleo del tratto solitario. Anche il midollo rostrale ventromediale è importante in quanto è la zona di partenza della via discendente degli stimoli nocicettivi viscerali, è pertanto implicato nella modulazione della risposta al dolore viscerale. L’elettroagopuntura sembra ridurre l’iperattività di alcuni neuroni del midollo rostrale ventromediale (verosimile meccanismo per cui l’elettroagopuntura può alleviare l’iperalgesia viscerale). La corteccia cingolata anteriore e la corteccia prefrontale, ma anche i nuclei mediali del talamo, l‘amigdala, il grigio periacquiduttale, il nucleo caudato hanno connessioni estese e sono parte importante nell’integrazione del dolore viscerale. L’elettroagopuntura sembra modulare l’attività di queste aree.
L’azione dell’agopuntura e dell’elettroagopuntura nel controllo del dolore viscerale è complessa e si effettua su numerose aree a vari livelli del sistema nervoso periferico e centrale. Vi sono numerosi studi in letteratura che confermano questo effetto.

SPUNTI PER LA DISCUSSIONE
La processazione degli input dolorifici è caratterizzata da vari livelli di integrazione. La ricerca in questo ambito viene condotta a livello cellulare e molecolare, ma vi è anche un livello superiore di indagine che esplora i processi in serie e in parallelo dei segnali che in ultimo formano la percezione sensoriale. La maggior parte delle informazioni ottenute, anche a livello molecolare, si basa su studi effettuati in vitro su animali, mancano pertanto dati ottenuti in vivo e trial clinici. Sono prevalenti inoltre i dati relativi a disturbi intestinali disfunzionali (sindromi infiammatorie intestinali).

Titolo originale: Zhang F, Wu L, Zhao J, Lv T, Hu Z, Weng Z, Wang S, Wu H, Liu H.
Neurobiological Mechanism of Acupuncture for Relieving Visceral Pain of Gastrointestinal Origin. Gastroenterol Res Pract. 2017; 2017:5687496

A cura di: Alessandro Midiri

Per leggere il full text: clicca qui
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *