+39 049 836 4121

Migrazione di innumerevoli aghi di agopuntura cronicamente ritenuti

Presentiamo un caso di una donna di 50 anni ,con una storia di due giorni di dolore lombare e addominale,  che è stato scoperto  avere innumerevoli aghi di agopuntura cronicamente ritenuti, che erano migrati in tutto l’addome e la pelvi. Anche se molti di questi aghi erano in posizioni pericolose, come lo spazio epidurale, il parenchima renale, l’intestino tenue ed il sistema vascolare, non c’era alcuna prova di lesioni acute. Inoltre discutiamo brevemente le prove per la compatibilità di immagini di risonanza magnetica degli aghi di agopuntura. Sebbene sia una complicazione rara, data l’elevata frequenza della terapia di agopuntura negli Stati Uniti, i medici devono essere consapevoli della possibilità potenziale di aghi ritenuti e migrati.

Lazarow F, Andrews RH, Revels J, Shaves S. Migration of innumerable chronically retained acupuncture needles. Radiol Case Rep. 2017 May 27;12(3):546-548. doi: 10.1016/j.radcr.2017.04.008. eCollection 2017 Sep.

A cura di: Francesco Ceccherelli

Per leggere il full text: clicca qui

La radiografia per CT dell’addome e del bacino
Notare i corpi estranei (aghi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *