+39 049 836 4121

Piante antiossidanti nella pratica clinica panoramica

Antiossidante: la parola stessa è magica. Utilizzando il concetto di antiossidanti come punta di lancia di meccanismi preposti ad allontanare le reazioni  dei cosiddetti "radicali liberi", la corsa è verso l'ultima e più efficace combinazione di composti scavenging verso i radicali liberi.
Dobbiamo riconoscere che tali "radicali" sono stati definitivamente dimostrati danneggiare tutti i componenti biochimici come il DNA / RNA, carboidrati, lipidi insaturi, proteine e micronutrienti quali i carotenoidi (alfa e beta-carotene, licopene), vitamine A, B6, B12  e folati.
Strategie di difesa contro tali specie radicali aggressive includono enzimi, antiossidanti che si trovano naturalmente nel corpo (glutatione, acido urico, ubiquinolo-10, e altri) e radicali scavenging nutrienti, come le vitamine A, C, ed E e carotenoidi. Questo documento presenta una breve discussione di alcune erbe parzialmente conosciute che possono completare l’ ottimizzazione dello status antiossidante e quindi offrire valore aggiunto di prevenzione per la salute generale.
E 'importante precisare anzitutto che gli antiossidanti sono molto variabili nei loro effetti di spegnimento di radicali liberi e ciascuno può essere attratto individualmente a siti cellulari specifici. Un'ulteriore prova della natura specialistica dei carotenoidi è dimostrata dalla comparsa di due carotenoidi nella regione maculare della retina in cui il beta-carotene è totalmente assente.

Herbal antioxidant in clinical practice: a review.Alok S1, Jain SK, Verma A, Kumar M, Mahor A, Sabharwal M. Asian Pac J Trop Biomed. 2014 Jan;4(1):78-84. doi: 10.1016/S2221-1691(14)60213-6.

A cura di:Francesco Ceccherelli

Per leggere il full text: clicca qui.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *