+39 049 836 4121

Sindrome del tunnel carpale e kinesiotaping.

Confronto dell’efficacia di due trattamenti: il kinesiotaping ed i bagni di paraffina nei pazienti affetti da sindrome del tunnel carpale: studio randomizzato in singolo cieco.

Scopo
Esplorare le possibilità di impiego del kinesio taping (KT) nel trattamento conservativo della sindrome del tunnel carpale (STC).

Introduzione
La sindrome del tunnel carpale (STC) è la neuropatia da intrappolamento nervoso più comune; interessa come è noto il nervo mediano che viene compresso a livello del canale del carpo. Il trattamento conservativo non sempre porta a risultati soddisfacenti. Lo scopo di questo studio è consistito nel determinare  l’effetto curativo del kinesiotaping (KT) comparandolo con il trattamento mediante paraffina e mediante applicazione di dispositivo ortotico (OD) nei pazienti con (STC).

Lo studio
I pazienti (su 169 pazienti arruolati sono stati inclusi nello studio 110) tutti con pregressa diagnosi di STC lieve o moderata. I pazienti sono stati randomizzati in 3 gruppi. Il confronto di controllo (CON) fornito a tutti i pazienti era un ortesi personalizzata che i pazienti hanno mantenuto in sede durante la notte che aveva lo scopo di mantenere il polso in posizione neutra. Il secondo gruppo è stato trattato con ortesi e KT (KIN) e il terzo gruppo ha ricevuto un trattamento mediante paraffina (PARA). Tutti i pazienti sono stati valutati clinicamente, elettrofisiologicamente ed ecograficamente prima del trattamento e a 3 settimane, 3 mesi e 6 mesi dal trattamento.

Risultati
Sono stati inclusi 36 pazienti nel gruppo CON, 37 in KIN e 37 in PARA. La riduzione del dolore nel gruppo KIN è stata migliore ripetto agli altri gruppi a 3 settimane (differenza media [MD] in CON 2,4 ± 2,5, KIN 3,7 ± 2,0, PARA 2,7 ± 2,3; P <.01) e 6 mesi (MD in CON 3,4 ± 3,0 , KIN 4.9 ± 3.1, PARA 3.7 ± 2.9; P <.05). La riduzione del dolore nel gruppo KIN era migliore rispetto a CON a 3 mesi (MD in CON 3.8 ± 2.8, KIN 5.0 ± 2.5; P <.05). Si è assistito ad una riduzione ecografica dell’area della sezione trasversale del nervo mediano a livello dell’articolazione radioulnare (da interpretarsi come riduzione dell’edema) maggiore per KIN rispetto a CON a 3 settimane (MD in CON 0.0 ± 0.5, KIN 0.3 ± 0.7; P <.01) rispetto a PARA a 3 mesi (MD in KIN 0.3 ± 0.8, PARA 0.0 ± 0.8; P <.05) ed entrambi i gruppi a 6 mesi (MD in CON 0.1 ± 0.8, KIN 0.5 ± 0.9, PARA 0.0 ± 1.0 P <.05).

Discussione
Non sono molte le opzioni terapeutiche nel trattamento conservativo nella STC (ortesi, riposo, FANS, cortisonici, paraffina). In questo studio (dai numeri limitati ma abbastanza significativo) si dimostra che l’aggiunta de KT all’uso notturno di un ortesi è più efficace nel conseguire miglioramenti clinici (e anatomici sulla flogosi – vedi controllo eco) rispetto al solo impiego dell’ortesi o all’uso aggiuntivo di paraffina in pazienti con STC lieve e moderato.

Comparison of the effectiveness of orthotic intervention, kinesiotaping, and paraffin treatments in patients with carpal tunnel syndrome: A single-blind and randomized controlled study. Mansiz Kaplan B, Akyuz G, Kokar S, Yagci I, J Hand Ther. 2018 Feb 17. pii: S0894-1130(17)30127-8. doi: 10.1016/j.jht.2017.12.006.

A cura di: Mario Biral

Per leggere il full text: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *