+39 049 836 4121

Un caso di morte da coagulazione intravasale dopo agopuntura con puntura d’ape

Questo è un case report riguardante una paziente di 65 anni sottoposta ad agopuntu- ra con puntura d’ape per una gonalgia e deceduta per una quadro di coagulopatia intravasale disseminata (DIC) conseguente a shock anafilattico.
Le punture d’ape possono causare reazioni avverse severe che possono portare all’anafilassi, con stato di shock e morte.In certi casi il veleno d’ape può indurre un quadro di DIC, evenienza molto rara, ma indotta da alcune sostanze contenute nel veleno che provocano l’allungamento dei tempi di coagulazione, emolisi ed attivazione della via estrinseca della coagulazione. Gli Autori non erano a conoscenza di altri casi di morte da DIC associata ad anafilassi in seguito all’agopuntura eseguita con la puntura d’ape. Questo caso clinico evidenzia come sia necessario che gli agopuntori considerinola presenza di anomalie a livello coagulativo in seguito ad anafilassi quando il paziente manifesta instabilità dei parametri vitali dopo apipuntura. Inoltre è necessario indagare anamnesticamente eventuali allergie al veleno di api o far eseguire dei test cutanei considerata la pericolosità di questo tipo di procedura che può provocare anafilassi e DIC.

Jung JW, et al. A FATAL CASE OF INTRAVASCULAR COAGULATION AFTER BEE STING ACUPUNCTURE.Allergy Ashma Immunol Res 2012 March;4(2):107-109.

A cura di:Rossana Dezzoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *