+39 049 836 4121

Utilizzo sintomatico della tecnica complementare

Pur essendo molto diffuso e molto utile questo impiego delle tecniche complementari è grandemente sottovalutato dalla Medicina Scientifica. L’esempio più diffuso che chi scrive propone in base alla propria esperienza di questo uso sintomatico è un esempio fra tanti.

In una fase del decorso della sclerosi a placche si verifica in molti pazienti una nevralgia facciale molto simile al tic doloroso, che tipicamente si caratterizza per la mancanza di trigger che scatenano il dolore (le tre emergenze trigeminali).
L’impiego di farmaci antiepilettici per la cura di questo dolore diminuisce grandemente la qualità di vita e l’autosufficenza di questi pazienti già gravemente neurolesi.

L’impiego dell’agopuntura è in grado di aiutare questi pazienti a controllare il dolore interrompendo o diminuendo l’assunzione dell’antiepilettico.
In sostanza non si può incidere sul processo patologico di base ma ci si può limitare a lenire il sintomo dolore.

Anche questo impiego “parziale” teso alla risoluzione di uno o più sintomi è molto diffuso nell’impiego delle tecniche complementari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *