+39 049 836 4121

3511 aghi alla ricerca del numero perfetto di aghi: uno studio randomizzato e controllato

L’agopuntura è stata usata con successo nelle sindromi da dolore miofasciale. Tuttavia, il numero di aghi che si devono utilizzare per ottenere il miglior effetto antinocicettivo, ossia la “dose” di stimolazione agopunturale, è ancora oggetto di discussione. Il problema è stato affrontato paragonando l’efficacia clinica di 3 differenti schemi terapeutici, caratterizzati principalmente dal diverso numero di aghi impiegati, su 90 pazienti affetti da sindrome miofasciale cervicale dolorosa. I pazienti sono stati divisi in tre gruppi; il primo gruppo di 30 pazienti è stato trattato con 11 aghi, il secondo gruppo di 30 pazienti è stato trattato con 5 aghi ed il terzo gruppo di 30 pazienti è stato trattato on 3 aghi. Ogni gruppo è stato sottoposto a otto cicli di agopuntura somatica. In ogni seduta ed in ogni gruppo tutti gli aghi sono stati stimolati finchè veniva raggiunta la soglia di tolleranza del dolore; la “ soglia di tolleranza” è la quantità di dolore che una persona può sopportare senza esserne travolta fisicamente o emozionalmente”. L’intensità del dolore è stata valutata prima della terapia, immediatamente dopo, e al follow-up di 1 e 3 mesi sia mediante il Mc Gill Pain Questionnaire che la Scala dell’Analogo Visivo (VAS). Sono stati misurati anche il dolore e le ripercussioni del dolore sulla qualità di vita del paziente ( DOPE- descrittori degli effetti del dolore) mediante l’uso di un test, messo a punto da noi, somministrato ad ogni seduta. In tutti i gruppi gli aghi sono stati inseriti superficialmente, ad eccezione dei due punti trigger più dolorosi che sono stati punti profondamente. Tutti i gruppi, indipendentemente dal numero di aghi usati, hanno ottenuto un buon e significativo effetto terapeutico, senza differenze cliniche rilevanti tra i gruppi. In  questa patologia e nei pazienti di questo tipo, il numero di aghi, 3,5,o 11, non sembra essere una variabile importante nel determinare l’effetto terapeutico.
Ceccherelli F, Marino E, Caliendo A, Dezzoni R, Roveri A, Gagliardi G., 3,5,11 NEEDLES: LOOKING FOR THE PERFECT NUMBER OF NEEDLES – A RANDOMIZED AND CONTROLLED STUDY., Acupunct Electrother Res.Int.J. 2014;39(3-4):241-58.

A cura di:Francesco Ceccherelli
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *