+39 049 836 4121

Effetto del Kinesiotaping sul salto verticale e sul controllo posturale dinamico

In campo sportivo i traumi della caviglia sono molto comuni e frequenti (20 % di tutti i traumi – 25.000 traumi al giorno negli USA) di cui il 30-73 % rappresentato dalla distorsione di caviglia. Proprio in virtù dell’alta incidenza di questo trauma e ad intento preventivo sono stati ideati svariati sistemi di supporto per la caviglia (sistemi di stabilizzazione – tutori e bendaggi – atti ad evitare l’inversione o l’eversione della caviglia mantenendone comunque la funzionalità) i quali si sono dimostrati o inefficaci alla stabilizzazione oppure efficaci ma limitanti la meccanica della caviglia con conseguente perdita di performance atletica).

Il Kinesio taping è con successo impiegato nello sport ed in campo riabilitativo, il suo impiego potrebbe essere pertanto efficace nella prevenzione della distorsione di caviglia. A questo scopo sono stati arruolati 52 volontari sani e suddivisi in due gruppi (28 maschi e 24 femmine, sottoposti a KT vero – con nastro posto in tensione e sham KT – senza tensione) e sottoposti a KT sulla caviglia dominante e secondo la tecnica riportata in Fig. 1. (prevenzione della distorsione laterale di caviglia, forma più frequente) al di sopra del m. tibiale anteriore e del m. peroneo lungo e breve. Tutti i pazienti sono stati testati mediante esecuzione di salto in verticale e ne è stato valutato il controllo posturale dinamico tramite lo ‘ Star Excursion Balance Test (test di escursione a stella – SEBT – Fig. 2).

Nessuna differenza, tra i due gruppi, era rilevabile nel salto in verticale prima dell’applicazione del KT. Dopo applicazione dl KT le differenze tra i due gruppi non si sono dimostrate statisticamente significative: nessuna variazione positiva o negativa quindi nell’altezza del salto nei due gruppi. Differenze significative ed in favore del gruppo sottoposto a KT si sono avute (anche se limitate) nel controllo posturale dinamico ed in particolare bei soggetti di sesso femminile e in relazione al movimento in direzione postero-mediale e mediale nel test SEBT. Nonostante il meccanismo fisiologico attraverso il quale il KT funziona sia ancora oggetto di speculazione in questo studio il KT si è dimostrato efficace nel modificare il controllo motorio (probabilmente tramite riflessi tattili e propriocettivi) solo nelle femmine (probabili differenze di controllo dell’articolazione della caviglia legate al sesso).

Il KT si presenta come quindi come metodica nuova e potenzialmente efficace all’ottenimento della stabilizzazione della caviglia; esso è in grado di aderire perfettamente alla cute rimanendo quindi in sede, non limita i movimenti della caviglia ed è efficace nell‘assistere’ ed aiutare il corretto movimento articolare.

Nakajima MA, Baldridge C. The effect of kinesio® tape on vertical jump and dynamic postural control. Int J Sports Phys Ther. 2013 Aug;8(4):393-406.

A cura di: Mario Biral
Per leggere il full text: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *