+39 049 836 4121

Psiche, postura e punti di agopuntura in MTC

agopuntura, periodo classico
Corpo e psiche – ANMIC – Trento

Le ricette del periodo classico

In questo numero vi presento una semplice ricetta che si trova in un testo del periodo Ming pubblicato dall’ autore Gao Wu nel 1529. Si tratta del Zhen Jiu Ju Jing testo in 4 rotoli in cui vengono rivedute “ricette” pubblicate in epoche precedenti. Il primo di questi testi è dedicato ai meridiani ed ai punti. Il secondo tratta delle applicazioni di alcuni punti in particolare. Il terzo presenta le tecniche di manipolazioni degli aghi. Il quarto discute di varie malattie.

La ricetta

Nel caso di rigidità nucale con “paura del vento” (si tratta di soggetti che fino a primavera inoltrata usano la sciarpa e poi d’ estate hanno particolare avversione per l’aria condizionata) l’autore Ga Wu propone due punti: BL 10 – Tian zhu e BL 65 – Shu Gu.

Analisi dei punti

BL 10 – Tian Zhu

BL 10 Tian zhu è uno dei punti più utilizzati sia da noi agopuntori tradizionali (o classici) sia da noi “riflesso terapeuti” (ma ormai lo sono proprio poco).
BL 10 – Tian Zhu (“pilastro del Cielo”) è un punto presente nei primi classici dell’ agopuntura. Ha la funzione di trattare tutti “gli orifizi della testa” (gli organi di senso). Si sottolinea poi che tratta il “qi ribelle”. In pratica quelle “situazioni energetiche” caratterizzate da “pienezza in alto” (con vertigini, cefalea, collo rigido, dolore alla gola) e “vuoto in basso” (con incapacità delle gambe di sostenere il peso del corpo).

Effetto sulla psiche

Ha anche una notevole importanza psichica al punto che nei classici si dà l’indicazione “per i soggetti che vedono o comunicano con i demoni”. Vi sono molte ricette che contengono questo punto. Particolarmente per la cefalea, vertigini, visione disturbata, epilessia.

BL 65 – Shu Gu

Su questo punto (che significa “raccogliere l’ osso”) ha posto l’attenzione il mio maestro J. Yuen. Si tratterebbe di un punto che aiutando a “raccogliere l’ osso” ha come indicazione le fratture, il dolore lombare per schiacciamento vertebrale, l’ osteoporosi e l’ osteopenia. Poi si dice che “rilascia il vento” anche dalle articolazioni e più in generale dal corpo. In pratica elimina eventuali intossicazioni manifeste e, specialmente, latenti. Infine ha una importante azione sulla postura che tende a riallineare. E qui dobbiamo aprire una piccola parentesi.

Meridiano di Vescica e postura

La postura, in medicina classica, si trova su diversi meridiani, ma quello della vescica (posteriormente) e quello dello stomaco (anteriormente) giocano un ruolo di primo piano. Tra i meridiani curiosi particolare importanza acquistano i meridiani Qiao.
Rimanendo sul meridiano di vescica molti punti godono di questa funzione che è associata anche al “rilassamento dei tendini”. Tra questi ricordiamo oltre a BL 65 – Shu Gu, BL 63 – Jin Men, BL 55 – He Yang , BL 40 – Wei Zhong, BL 38 – Fu Xi, BL 37 – Yin Men, BL 11 Da Zhu.

Conclusioni

Tutti questi punti hanno una azione muscolare che si ripercuote anche a livello psichico. “Rilassare i tendini” significa, o significa anche, rilassare il corpo per cambiare la postura legata a insicurezza o traumatismo. E’ cambiare la postura legata allo stato di ipervigilanza. E’, di conseguenza, cambiare il nostro modo di “vedere il mondo”. Ed è anche per questo che il meridiano di vescica inizia a BL1 – Jing Ming nel canto interno dell’ occhio.

A cura di: Maurizio Corradin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *