+39 049 836 4121

Agopuntura, elettroagopuntura e rimappatura cerebrale.

 

 

rimappatura, cerebrale, agopuntura, tunne carpale, Ceccherelli, corso,Rimappare la corteccia somatosensoriale primaria con l’agopuntura trattando la sindrome del tunnel carpale.

Introduzione

La sindrome del tunnel carpale è la neuropatia da intrappolamento più comune, che colpisce il nervo mediano del polso. L’agopuntura è un’opzione terapeutica minimamente invasiva e conservativa e, sebbene radicata in una pratica complessa, si sovrappone a molte terapie neuromodulatorie convenzionali a livello periferico. Tuttavia, i meccanismi neurofisiologici con cui l’agopuntura influisce sugli esiti soggettivi / psicologici e oggettivi / fisiologici, non sono ancora perfettamente chiari.

Metodi

I pazienti eleggibili (n = 80, 65 femmine, età: 49,3 ± 8,6 anni) sono stati arruolati e randomizzati in tre trattamenti: (i) vera elettroagopuntura “locale” alla mano più colpita; (ii) l’elettroagopuntura vera nei siti corporei “distali”, vicino alla caviglia contralaterale alla mano dolente; e (iii) electro-agopuntura sham locale utilizzando aghi placebo non penetranti. La terapia con agopuntura è stata fornita per 16 sessioni nell’arco di 8 settimane.

Outcome

Il questionario sulla sindrome del tunnel carpale di Boston ha valutato i sintomi del dolore e della parestesia inizialmente, dopo la terapia e al follow-up a 3 mesi. Studi di conduzione nervosa che valutano la latenza sensoriale mediana del nervo e dati di imaging cerebrale sono stati acquisiti all’inizio e dopo la terapia. La risonanza magnetica funzionale ha valutato la somatotopia nella corteccia somatosensoriale primaria utilizzando la stimolazione vibrotattile su tre cifre (2, 3 e 5).

Risultati immediati

Sebbene tutti e tre gli interventi di agopuntura riducessero la gravità dei sintomi, l’agopuntura vera (locale e distale) era superiore alla sham nel produrre miglioramenti negli esiti neurofisiologici, sia localmente al polso (es. Latenza sensoriale mediana sensoriale) che nel cervello (es. Cifra 2/3) distanza di separazione corticale).

Risultati nel follow up

Inoltre, un maggiore miglioramento della distanza di separazione corticale secondo / terzo interdigitale dopo l’agopuntura vera ha previsto miglioramenti sostenuti nella gravità dei sintomi al follow-up di 3 mesi. Abbiamo ulteriormente analizzato potenziali meccanismi differenziali di agopuntura locale rispetto a quella distale utilizzando l’imaging del tensore di diffusione della microstruttura della materia bianca adiacente alla corteccia somatosensoriale primaria. Rispetto agli adulti sani (n = 34, 28 femmine, 49,7 ± 9,9 anni), i pazienti con sindrome del tunnel carpale hanno dimostrato un’aumentata anisotropia frazionale in diverse regioni e, per queste regioni, abbiamo riscontrato che il miglioramento della latenza del nervo mediano era associato alla riduzione frazionaria anisotropia vicino (i) all’area della mano contralesionare dopo vera agopuntura, ma non sham agopuntura; (ii) area della mano ipsilesionale seguendo l’agopuntura locale, ma non distale o fittizia; e (iii) area della gamba ipsilesionale dopo l’agopuntura distale, ma non locale o fittizia.

Discussione

Poiché queste sottoregioni della corteccia somatosensoriale primaria sono chiaramente mirate dall’elettrostimolazione locale contro l’agopuntura distale, l’agopuntura nei siti locali rispetto a quelli distali può migliorare la funzione del nervo mediano al polso mediante neuroplasticità somatotopicamente distinta nella corteccia somatosensoriale primaria dopo la terapia.

Il nostro studio suggerisce inoltre che i miglioramenti nella somatotopia primaria della corteccia somatosensoriale possono predire gli esiti clinici a lungo termine per la sindrome del tunnel carpale.

Rewiring the primary somatosensory cortex in carpal tunnel syndrome with acupuncture.
Yumi Maeda, Hyungjun Kim, et All. Brain. 2017 Apr; 140(4): 914–927. Published online 2017 Mar 2. doi: 10.1093/brain/awx015

A cura di: Umberto Bareato

Per leggere il full text: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *