+39 049 836 4121

La luteolina: un farmaco naturale potente.

luteolina medicamentosaLa Luteolina, un flavonoide con un potenziale di prevenzione e di terapia del cancro.

Introduzione

La luteolina, 3 ‘, 4’, 5,7-tetraidrossiflavone, è un flavonoide comune presente in molti tipi di piante, inclusi frutta, verdura ed erbe medicinali. Le piante ricche di essa sono state utilizzate nella medicina tradizionale cinese per il trattamento di varie malattie come l’ipertensione, i disturbi infiammatori e il cancro.

Effetti biologici

Avendo molteplici effetti biologici come antinfiammatorio, antiallergico e antitumorale, la luteolina funziona biochimicamente o come antiossidante o come pro-ossidante. Gli effetti biologici della luteolina potrebbero essere funzionalmente correlati l’uno con l’altro. Ad esempio, l’attività antinfiammatoria può essere legata alla sua proprietà antitumorale.

Proprietà antitumorale

La proprietà antitumorali di questa sostanza sono associate all’induzione dell’apoptosi e all’inibizione della proliferazione cellulare, delle metastasi e dell’angiogenesi. Inoltre, la luteolina sensibilizza le cellule tumorali alla citotossicità indotta dalla terapia sopprimendo le vie di sopravvivenza cellulare come il fosfatidilinositolo 3′-chinasi (PI3K)/Akt, il fattore nucleare Kappa B (NF-kappaB) e l’inibitore della proteina dell’apoptosi legato al cromosoma X (XIAP) e stimolando le vie dell’apoptosi incluse quelle che inducono il soppressore tumorale p53.

Conclusioni

Queste osservazioni suggeriscono che la luteolina potrebbe essere un agente antitumorale per vari tipi di cancro. Inoltre, recenti studi epidemiologici le hanno attribuito una proprietà di prevenzione del cancro . In questa recensione, riassumiamo i progressi della recente ricerca su questa sostanza, con particolare attenzione al suo ruolo antitumorale e ai meccanismi molecolari alla base di questa proprietà .

Lin Y, Shi R, Wang X, Shen HM. Luteolin, a flavonoid with potential for cancer prevention and therapy. Curr Cancer Drug Targets. 2008 Nov;8(7):634-46.

A cura di:Francesco Ceccherelli

per leggere l full text: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *