+39 049 836 4121

STABILOMETRIA STATICA EFFETTUATA NEI PAZIENTI CON EMICRANIA E CEFALEA MIOTENSIVA NEL PERIODO INTERCRITICO

Il sistema vestibolospinale è stata valutato utilizzando il metodo stabilometrico in pazienti con emicrania episodica e cefalea di tipo tensivo nei periodi intercritici.
Molti pazienti affetti da emicrania comune si lamentano spesso di capogiri o vertigini durante gli attacchi di cefalea ed alcuni di loro presentano questi sintomi anche nei periodi fra gli episodi dolorosi.
La stabilometria computerizzata statica è una tecnica affidabile e non invasiva per valutare la funzione dell’ equilibrio in varie malattie. I soggetti considerati sono stati 21 pazienti con emicrania e 12 pazienti con cefalea di tipo tensivo episodica e, età e sesso – controlli appaiati.
Abbiamo effettuato due serie di misurazioni statiche stabilometriche con gli occhi aperti (EO) e gli occhi chiusi (CE) per 30 s. Le medie delle due sessioni dei seguenti sei parametri stabilometrici sono stati utilizzati per l’analisi: lunghezza del gomitolo (LNG), area dello stesso (ENV-AREA), area del rettangolo (REC-AREA), lunghezza del gomitolo al secondo, rapporto fra lunghezza e area del gomitolo (L / e), e la radice quadrata area dell’ area media. Il quoziente Romberg (rapporto fra CE / EO) di questi sei parametri sono stati analizzati.
I valori medi di LNG, ENV-AREA e REC-AREA nella seduta ad occhi chiusi (CE) nel gruppo di emicrania sono risultati significativamente superiori a quelli dei controlli (P <0.05, test di Mann-Whitney
I quozienti di Romberg di tutti i parametri stabilometrici ad eccezione del L / E (rapporto fra lunghezza ed area del gomitolo) nel gruppo dell’emicrania è risultato significativamente maggiore rispetto ai controlli. I pazienti con episodi di cefalea di tipo tensivo non hanno mostrato differenze allo studio stabilometrico rispetto ai controlli.
I presenti risultati suggeriscono che i pazienti con emicrania mostrano un aumento significativo della oscillazione del corpo durante la sessione ad occhi chiusi, il che starebbe ad indicare una disfunzione del sistema vestibulospinale.
Commento: quando si effettua una visita posturale è indispensabile farla precedere da un.anamnesi completa in modo da poter capire le variabili in gioco nel nostro paziente. Se siamo in difficoltà per decidere se una forma miotensiva ha una componente vascolare importante, la stabilometria può aiutare. Non sempre è facile e semplice capire la forma di cefalea del nostro paziente.

Ishizaki K, Mori N, Takeshima T, Fukuhara Y, Ijiri T, Kusumi M, Yasui K, Kowa H, Nakashima K., Static stabilometry in patients with migraine and tension-type headache during a headache-free period.,    Psychiatry Clin Neurosci. 2002 Feb;56(1):85-90.

A cura di: Francesco Ceccherelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *