+39 049 836 4121

ZENZERO – ZINGIBAR OFFICINALIS

Si tratta di una pianta che cresce nei climi tropicali ed  è conosciuta, praticamente da sempre, anche in Europa. Nel Medioevo, in particolare, entrò sia nei ricettari medici che in quelli culinari. La Scuola di Salerno gli diede un ruolo importante per contrastare il freddo dello Stomaco, dei Reni e del Polmone (1). I principali costituenti sono fenoli dotati di potere antiossidante, antisettico ed antiemetico. Stimolano, inoltre,  la motilità gastrointestinale. Presenti anche chetoni con attività antiemetica ed antiinfiammatoria, monoterpeni antiflogistici e sesquinterpeni dotati di proprietà antiulcera e ipocolesteroliz-zante. In generale lo zenzero dimostra proprietà colagoghe, antiemetiche ed antiinfiammatorie (1). Clinicamente è utilizzato in molte forme di nausea (gravidanza, postoperatorio ) ed anche nella chinetosi (1). Si tratta, quindi, di una pianta medicinale il cui uso si è focalizzato principalmente nei disturbi digestivi (nausee e vomito in particolare). E’ comunque molto studiata e stanno emergendo sempre maggiori informazioni anche cliniche. Qui presentiamo alcuni studi recentissimi.
Nella review di Poltronieri (2) si sono valutati i diversi studi che sottolineano l’efficacia inibitoria dei composti dello zenzero su diverse linee cellulari cancerose. In particolare si è valutata l’efficacia del gingerolo, uno dei maggiori componenti dello zenzero considerando anche il suo impatto sui differenti “steps” del processo metastatico.
Nello studio di Mozaffari-Khosravi (3) 88 pazienti  con diabete mellito erano ramdomizzati a ricevere, per 8 settimane,  o placebo o 3 grammi di zenzero. Nel gruppo trattato  la glicemia a digiuno diminuiva in modo altamente significativo così come l’ emoglobina glicata. Differenze statisticamente significative furono evidenziate anche nell’ insulinemia a digiuno e nella sensibilità all’ insulina. Gli autori concludono il loro studio sottolineando che il consumo quotidiano di 3 grammi di polvere di zenzero è utile nei pazienti con diabete tipo 2 con, in particolare, riduzione della glicemia basale e emoglobina glicata e miglioramento degli indici di resistenza all’ insulina
Al contrario lo zenzero non sembra clinicamente più attivo del placebo nella sindrome del colon irritabile. Nello studio in doppio cieco di van Tilburg (4) 45 pazienti erano randomizzati a ricevere placebo, 1 grammo o 2 grammi di polvere di zenzero. Circa il 50 % dei pazienti migliorarono senza differenze statisticamente significative salvo gli effetti collaterali che furono ridotti con lo zenzero.
Nello studio di Kashefi (5) si è valutata l’efficacia dello zenzero, dello zinco sulfato e del placebo nella dismenorrea primaria. Le pazienti erano quindi divise in tre gruppi. Tutti le partecipanti ricevevano i medicamenti per 4 giorni, da quello precedente l’inizio delle mestruazioni fino al 3 giorno del sanguinamento mestruale. La severità della dismenorrea era valutata con scala analogica visiva. Il gruppi trattati con zinco sulfato e zenzero ebbero miglioramenti significativi rispetto al placebo sia prima che durante che dopo il periodo mestruale. Gli autori concludono sottolineando il miglioramento del dolore nella dismenorrea primaria nelle giovani donne.
Relativamente al dosaggio è consigliato 20 grammi di rizoma essicato in 600 ml di acqua fredda in decozione per 20-30 minuti, da suddividere in 3 tazze al dì (1).
1) E. Sangiorgi Fitoterapia Cea Ed, 2007 Milano
2) Poltronieri J, Becceneri AB, Fuzer AM, C Filho JC, B M Martin AC, Vieira PC, Pouliot N, Cominetti MR1. [6]-Gingerol as a Cancer Chemopreventive Agent: a Review of its Activity on Different Steps of the Metastatic Process. Mini Rev Med Chem. 2014 Feb 18.
3) Mozaffari-Khosravi H1, Talaei B2, Jalali BA3, Najarzadeh A2, Mozayan MR4. The effect of ginger powder supplementation on insulin resistance and glycemic indices in patients with type 2 diabetes: A randomized, double-blind, placebo-controlled trial. Complement Ther Med. 2014 Feb;22(1):9-16.
4) van Tilburg MA1, Palsson OS2, Ringel Y2, Whitehead WE2. Is ginger effective for the treatment of irritable bowel syndrome? A double blind randomized controlled pilot trial. Complement Ther Med. 2014 Feb;22(1):17-20.
5) Kashefi F1, Khajehei M2, Cher MT3, Alavinia M4, Asili J5. Comparison of the Effect of Ginger and Zinc Sulfate on Primary Dysmenorrhea: A Placebo-Controlled Randomized Trial. Pain Manag Nurs. 2014 Feb 19. pii: S1524-9042(13)00118-5

A cura di: Maurizio Corradin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *