+39 049 836 4121

L’efficacia dei polifenoli e delle loro combinazioni contro il cancro.

I polifenoli, che si trovano in abbondanza nelle piante, mostrano molte proprietà antitumorali che includono i loro  effetti inibitori sulla proliferazione delle cellule tumorali, sulla crescita del tumore, sull’angiogenesi, sulle metastasi e sull’infiammazione oltre all’induzione dell’apoptosi. Inoltre possono modulare la risposta immunitaria e proteggere le cellule normali dal danneggiamento provocato dai radicali liberi.

La maggior parte degli studi sui meccanismi antitumorali dei polifenoli sono stati condotti con singoli composti. Tuttavia parecchi studi, inclusi i nostri, hanno indicato che l’efficacia antitumorale e il campo di azione possono essere ulteriormente migliorati combinandoli con sostanze chimicamente simili o diverse. Mentre la maggior parte delle ricerche studiano gli effetti antitumorali di due o tre composti, noi abbiamo utilizzato miscele più complete di polifenoli specifici e miscele di polifenoli con vitamine, aminoacidi ed altri micronutrienti.

La miscela contenente quercetina, curcumina, te verde, crucifere e resveratrolo (PB) ha dimostrato una inibizione significativa nella crescita dell’anemia di Fanconi, del carcinoma a cellule squamose della testa e del collo e un’inibizione dose-dipendente della proliferazione cellulare, della secrezione di matrix metalloproteinasi (MMP)- 2 e -9, della migrazione ed invasione attraverso il Matrigel. Il PB è stato trovato efficace nell’inibizione della proliferazione cellulare del fibrosarcoma HT-1080 e del melanoma A2058, dell’espressione di MMP-2 e -9, e dell’invasione attraverso il Matrigel e nell’indurre apoptosi, parametri importanti nella prevenzione del cancro.

Una combinazione di polifenoli, (estratti di quercetina e te verde) con vitamina C, aminoacidi ed altri micronutrienti (EPQ) hanno dimostrato una soppressione significativa della crescita del tumore xenotrapiantato di carcinoma ovarico ES-2 e la soppressione della crescita del tumore ovarico e delle metastasi polmonari dopo iniezione IP di cellule di carcinoma ovarico A-2780. La miscela EPQ senza quercetina (MN) ha anche evidenziato una potente attività antitumorale[A1] in vivo ed in vitro in alcune dozzine di linee cellulari cancerose inibendo la crescita tumorale e le metastasi, la secrezione di MMP-2 e -9, l’invasione, l’angiogenesi e la crescita cellulare, così come l’induzione di apoptosi[A2].

La presenza di vitamina C, di aminoacidi ed altri micronutrienti può potenziare l’effetto inibitorio dell’epigallocatechingallato (EGCG) sulla secrezione di MMP. Inoltre l’arricchimento di NM con quercetina [A3](miscela EPQ) potenzia l’attività antitumorale di NM in vivo. In conclusione, i polifenoli, specie in combinazione con altri polifenoli o micronutrienti hanno mostrato di essere efficaci contro molteplici bersagli nello sviluppo e nella progressione del cancro e dovrebbero essere considerati degli approcci sicuri ed efficaci nella prevenzione e nella terapia del cancro.

Niedzwiecki A, Roomi MW, Kalinovsky T, Rath M. Anticancer Efficacy of Polyphenols and Their Combinations. Nutrients. 2016 Sep 9;8(9). pii: E552. doi: 10.3390/nu8090552.

A cura di: Francesco Ceccherelli
Per leggere il full text: clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *