+39 049 836 4121

Ictus, trattamento degli esiti mediante Kinesiotaping

taping, ictus cerebrale, riabilitazioneIntroduzione

Come è noto l’ictus (o accidente cerebrovascolare acuto che comprende l’infarto cerebrale, l’emorragia cerebrale e l’emorragia subaracnoidea) è un evento che, qualora non sia letale, è causa di disabilità. Un recente rapporto dell’OMS ha evidenziato che attualmente circa 6,7 milioni di decessi sono stati causati da ictus; i 33 milioni di pazienti sopravvissuti all’ictus necessitano di follow-up a lungo termine, misure preventive secondarie e terapia di supporto.…

Continue Reading

Effeti a breve termine del Kinesio Taping patellare sul dolore e il balzo in pazienti con Sindrome Patello-Femorale

La Sindrome Patello-Femorale (PFS) è una condizione abbastanza frequente (circa il 30 – 40 % delle persone che si sottopongono a visita medico-sportiva ne sarebbero affette).

I precursori della PFS sono considerati il malallineamento ed il traking patellare unitamente alla debolezza muscolare e la disfunzione muscolare (del m.…

Continue Reading

Eficacia del Kinesiotaping dopo artroprotesi totale di ginocchio nell’immediato periodo riabilitativo postoperatorio: studio clinico controllato randomizzato.

Nel mondo il numero di pazienti che annualmente vengono sottoposti a sostituzione totale protesica di ginocchio è in aumento. Tra i fattori che ostacolano il recupero funzionale troviamo il dolore, l’edema dell’arto, il deficit di forza e lo squilibrio funzionale tra muscolatura flessoria ed estensoria del ginocchio.…

Continue Reading

Effetti a breve termine del Kinesiotaping sul dolore e sull’allineamento articolare nel trattamento conservativo dell’alluce valgo.

L’alluce valgo è una delle situazioni patologiche che più frequentemente si presentano nella zona del piede. Dal punto di vista morfologico, l’alluce valgo si manifesta come una deformità del primo dito del piede che si presenta deviato in senso laterale (verso il secondo dito).…

Continue Reading

Effetti dell’applicazione di tape kinesiologico sulla performance di chirurghi affetti da dolore muscolo scheletrico dopo seduta chirurgica

I chirurghi, come è noto, rappresentano una categoria a rischio per lo sviluppo di algie muscolo-scheletriche dovute al tipo di attività da loro svolta tanto classificare questa sindrome algica come vera e propria malattia professionale (ortostatismo statico protratto, movimenti ripetitivi degli arti superiori,  attività muscolare intensa, inappropriata altezza del letto operatorio, posture scorette ecc.).…

Continue Reading